Il Truck Team Holten sponsorizzato Giti chiude il suo terzo Rallye Breslau utilizzando un unico set di pneumatici

Il Truck Team Holten sponsorizzato Giti chiude il suo terzo Rallye Breslau utilizzando un unico set di pneumatici

Il Mercedes 1622 800HP elaborato del Truck Team Holten sponsorizzato Giti ha conquistato un combattutissimo settimo posto nel Rallye Breslau 2022, riuscendo nell’impresa di utilizzare un unico set di pneumatici per il terzo anno consecutivo.

La “Dakar d’Europa”, che si svolge ogni anno in Polonia, è considerata uno dei massimi eventi off-road a livello mondiale: le squadre si danno battaglia per ben cinque giorni di cross country rally su 1.300 km attraverso alcuni dei terreni più insidiosi e complessi che si possano immaginare.

Il team olandese ha partecipato con due veicoli nella categoria Extreme Trucks, montando gli pneumatici Giti GAO897 Off Road nella misura 14.00R20. Il Mercedes è riuscito a chiudere in top ten con un fantastico settimo posto su 17 partecipanti.

Quest’edizione ha visto l’introduzione dell’Hannibal Stage, una maratona notturna che ha condotto piloti e mezzi attraverso un percorso sconosciuto e completamente buio, con il solo ausilio di una mappa per orientarsi nella natura selvaggia.

Il team Scania 4×4 630 è partito bene, completando le qualificazioni e le prime quattro fasi prima di soccombere per la rottura del semiasse posteriore alla fine della quarta tappa. Sfortunatamente questo ha significato perdere la sfida notturna, ma la squadra non si è persa d’animo ed è riuscita a fare le riparazioni e terminare la gara.

L’intera esperienza del Rallye Breslau può essere rivissuta visionando highlights e video completi al seguente link: https://gititire.sharepoint.com/sites/pub/TBR/Forms/Thumbnails.aspx?id=%2Fsites%2Fpub%2FTBR%2FVideo%2FRallye%20Breslau%202022&ga=1.

Hans Van Geest, pilota Mercedes, ha dichiarato: “Ho guidato per tre anni con questo set di pneumatici. È davvero incredibile non aver avuto nemmeno una gomma a terra su questo terreno così accidentato, dove si possono incontrare all’improvviso pietre, punte di legno e dossi che possono sollevare le gomme per oltre due metri.”

“Pneumatici e sospensioni sono fondamentali in un rally come questo, che richiede moltissimo grip e una stabilità estrema,” ha aggiunto Guido Vredenberg, pilota Scania. “Puoi avere una potenza di 1.000 cavalli, ma se ti manca aderenza e uno pneumatico resistente non la puoi assolutamente sfruttare.”

Maikel Follon, Technical Field Engineer di Giti Tire e responsabile pneumatici per il Rallye Breslau, ha concluso: “Per i nostri pneumatici questo test è estremo, se sono in grado di superarlo possono essere utilizzati ovunque con la massima tranquillità.

“Le condizioni così sfidanti di questa gara, con una temperatura esterna rovente e quella del terreno che supera i 70°, mettono estremamente sotto stress il pneumatico, permettendoci di vedere quali tipi di pressione può sopportare e come si comporta in quel momento.

“Questi dati vengono poi condivisi con tutti i nostri team nel mondo e utilizzati dal nostro Centro di Ricerca&Sviluppo ad Hannover, in Germania, per sviluppare la prossima generazione di prodotti per vetture e camion.”