Trapani Domenico Marigliano ha in mente un progetto per bloccare il business delle sottrazioni coatte dei minori.

di Domenico Marigliano
Il fenomeno di cui parliamo è conosciuto come “falsi abusi e allontanamento coatto dei bambini dalla famiglia e loro collocamento in comunità alloggio, affido o adozione”.

Tramite valutazioni – per loro stessa natura soggettive e opinabili – alcuni psichiatri, psicologi e assistenti sociali, con una formazione inadeguata o scarsa competenza in campo minorile o famigliare, possono indurre il Tribunale dei minori a prendere provvedimenti drastici e drammatici, allontanando i figli alla famiglia, collocandoli in comunità tutelari per minori, mettendoli poi sotto indagine, analisi e quant’altro. La famiglia, nella maggioranza dei casi, è totalmente impotente di fronte a questo sistema che opera con l’ausilio, se i genitori si rifiutano, della forza pubblica. Anche a Trapani esistono moltissimi casi di questo genere e per questo il mio impegno in questa campagna elettorale e’ anche su questa gravissima problematica , il mio contributo e’ basato su un semplice progetto, che portera’ aiuto e sollievo a tutte quelle famiglie che vengono colpiti da queste sentenze e l’aiuto che portero’ sara’ in collaborazione con le associazioni che lavorano sul territorio trapanese con il loro aiuto daremo una mano a superare le crisi e a evitare di non subire questi abusi dalle istituzioni preposte. Il mio impegno e’ creare una struttura multifunzionale dove all’interno lavorino figure professionali che possano seguire le famiglie, cioe’ aiutare la famiglia nel cammino e dare una sicurezza a loro nel crescere il proprio figlio o figlia, perche’ allontanamento non e’ sempre la soluzione migliore. Oggi noi vediamo che esistono sentenze che spesso risultano orrende, la legge 328 non viene mai messa in campo in modo giusto, la sua nascita serviva per tutelare i minori e le famiglie, serviva per aiutare a crescere e a vivere in modo dignitoso, ma spesso invece questa legge viene usata in modo distruttivo usando l’ultimo verso dove si parla di allontanamento dal nucleo familiare del minore per metterlo in case protette, QUESTO SISTEMA HA PORTATO AD UN BUSINESS enorme, distruggendo il valore grande della famiglia, che per la nostra costituzione e’ sempre stato il fulcro centrale per la crescita e per l’educazione dei figli. Per questo in questa campagna elettorale sto portando avanti questo problema perche’ spesso le situazioni che colpiscono molte famiglie e’ causato dal problema economico, per questo il progetto che ho ideato porta anche alla formazione e all’aiuto per cercare lavoro per far si che la famiglia possa vivere autonomamente , inoltre con questo progetto si creano posti di lavoro, perche’ verranno utilizzate figure che sono del settore e che vivono sul territorio e che in questo momento sono disoccupate perche’ non c’e’ la possibilita’ di lavorare per mancanze di strutture e di progettualita’. Molti mi chiedono ma come fai a creare questo progetto ci vogliono soldi chi te lida li prendi dalle tasse di noi cittadini? A tutti io rispondo che la comunita’ Europea ogni anno manda fondi alla nostra Nazione per la creazione di progetti per il sociale, per l’istruzione, per la sanita’ dei cittadini ma spesso questi soldi vengono rimandati indietro perche’ non ci sono progetti giusti da far si che si possano usare. Quindi per questo ho deciso di presentare questo progetto e spero che possa partire qui a Trapani per dare un futuro a molte famiglie che sono in sofferenza e che possano vedere un futuro con l’aiuto delle istituzioni e delle associazioni volontarie che appoggeranno questo progetto.
Il mio impegno in questa campagna elettorale e’ quello di dare voce agli ultimi, agli invisibili, spero che la gente capisca e mi voti se questo non sara’ realizzato , io non demordo anzi presentero’ lo stesso il progetto cercando l’aiuto alle persone che saranno elette e che possano abbracciare questo progetto , ma io sono sicuro che il candidato a sindaco Vito Galluffo e’ l’uomo giusto per questo progetto e per la citta’ di Trapani, io posso solo dire a chi mi conosce e chi mi segue che il mio sara’ un impegno con il cuore e che impegnero’ e in ogni progetto e ci mettero’ tutta la mia anima quindi a tutti gli amici di Trapani e ai conoscenti votatemi e fate votare il 10 giugno votate Vito Galluffo sindaco e siglate il simbolo PROGRESSO E RINASCITA  e scrivete per il consiglio comunale Domenico Marigliano anticipatamente vi ringrazio dal profondo del cuore.