Giugno 19, 2024

Falsità, vergogna ed ironia prima del voto. Amministrative 2018 Trapani tra litigi, attacchi e ipocrisia tra i candidati sindaci.


Di : Domenico Marigliano
Dopo averlo urlato dalle pagine dei giornali, dopo aver urlato di iniziative e di promesse di questa campagna elettorale (breve ma intensa), ora i candidati alle Amministrative del 10 Giugno si “cantano” gli attacchi anche dai volantini. C’è chi lo fa con brio ed ironia, come Battaglia, chi scrive “Vergogna” a caratteri cubitali, come i 5 stelle, c’è chi accusa l’altro di “falsità” come il pd . In questi ultimi giorni si infiamma, in queste ultime ore, il confronto tra i candidati Sindaco che si contendono la poltrona di Primo cittadino della Città di Trapani. Il candidato Sindaco del Pd e quello dei 5 stelle si azzuffano, si litigano su come fare e come distruggersi l’uno contro l’altro, come buttarsi fango addosso. In questa campagna elettorale sto notando pochi spunti di aiuto alle
risoluzioni dei problemi per i cittadini Trapanesi, io che sono all’interno di questa competizione vedo solo un insieme di dita puntate l’uno contro l’altro, ma non vedo invece azioni che possano aiutare a risolvere i problemi della comunita’ trapanese. Mi sembra di stare tra i banchi dell’asilo, vedo i candidati sindaci alla poltrona di sindaco di Trapani no persone professionali e adulte, ma vedo solo bambini capricciosi, che con il loro modo di fare dicono io sono piu’ bravo di te. Ora io mi chiedo e lo chiedo a tutta la cittadinanza trapanese, questa kermesse elettorale cosi piena di litigi sta portando qualche novita’, qualche risoluzione dei problemi che attanagliano questo territorio martoriato? Io credo di no , al sottoscritto non interessa litigare, a me interessa ascoltare la gente, a me interessa portare soluzioni ai problemi, i litigi li lascio a chi non ha idee e soluzioni per la citta’ di Trapani. I cittadini stanno ascoltando stanno notando

che la politica trapanese e’ al minimo storico, non ci sono piu’ politici che amano questa terra, ci sono solo politici che amano la poltrona, ora la mia e’ una dinamica forse troppo cruda, ma e’ la verita’. Anche il nostro candidato sindaco Vito Galluffo ha subito attacchi ma da persona seria e professionale ha deciso di non cavalcare queste polemiche, la sua e’ una scesa in campo no per litigare ma bensì per risolvere i problemi di trapani e lo sta facendo proponendo idee innovative e vantaggiose per il territorio trapanese, io lo appoggio in toto e saro’ al suo fianco fino alla fine in questo progetto,    perche’ chi ama Trapani deve sapere che il vero politico non e’ l’uomo che promette mare monti ma invece e’ l’uomo che mette in prima persona la faccia, che mette al centro del progetto la cittadinanza e no il proprio ego, il vero politico e’ l’uomo che e’ del popolo e con il popolo vive, il vero politico e’ colui che tasta il polso del territorio che parla con i cittadini che ascolta la loro voce, il loro grido di aiuto, il vero politico e’ colui che porta avanti senza se e senza ma progetti per far ripartire Trapani e i trapanesi  questo DI SICURO E’ VITO GALLUFFO da vero politico ha deciso di non scendere sul campo del litigio con gli altri candidati ma e’ sceso in campo per confrontarsi e per portare le risoluzioni dei problemi insieme alla sua squadra tra cui faccio parte anche io con quei piccoli progetti che possono risolvere alcune

problematiche del territorio trapanese, per questo ai cittadini trapanesi chiedo se sono stanchi di ascoltare litigi e attacchi , ma vogliono soluzioni allora il 10 giugno 2018 alle elezioni amministrative di Trapani facciano il loro dovere di elettori votando Vito Galluffo e per il consiglio comunale scrivere Domenico Marigliano detto Mimmo.

Related Post