Le fasi procedurali della consulenza per malasanità: di che si tratta? – Studio Legale Scaramuzzo

Le fasi procedurali della consulenza per malasanità: di che si tratta? – Studio Legale Scaramuzzo

Chi ha subito danni in ambito medico-ospedaliero può intraprendere azione legale per ottenere un equo risarcimento. A questo scopo è necessario rivolgersi a professionisti specializzati in casi di responsabilità sanitaria, come lo Studio Legale Scaramuzzo.

Milano, ottobre 2022 – Lo Studio Legale Scaramuzzo, che rappresenta le vittime di malasanità dal 1999, sa bene che – nonostante l’alto numero di variabili che può entrare in gioco – una consulenza per malasanità segue una procedura perlopiù standard. Il primo passo è recuperare la documentazione disponibile relativa all’evento che si intende denunciare. Cartelle cliniche, copia del consenso informato, ricette, prescrizioni: tutto ciò che può servire a fornire un quadro dettagliato dell’accaduto.

Questo materiale risulterà utile nel momento in cui si prenderà contatto con uno studio legale specializzato. Dopo una prima fase di indagine professionale, verificati i presupposti per procedere, si potrà così passare ad un’azione stragiudiziale e, quando necessario, giudiziale di risarcimento danni da errore medico. 

Lo studio legale procederà a: 

  • in primo luogo a sottoporre a visita il paziente, avvalendosi di medici specialisti, quindi ad acquisire una perizia medica di parte necessaria a sostenere e documentare l’ipotesi di danno da malasanità; 
  • solo a questo punto, valutate accuratamente anche le possibilità di successo dell’azione, si potrà procedere dapprima ad un tentativo (obbligatorio) di bonaria composizione della controversia e, quindi, in caso di insuccesso, ad un’azione giudiziale di risarcimento danni

Lo Studio Legale Scaramuzzo esonera il cliente da ogni spesa anticipata fino a risarcimento ottenuto.

Per scoprire di più: https://www.studiolegalescaramuzzo.it/avvocato-malasanita-milano-napoli/