La Margherita: come gestire le piante durante un trasloco?

La Margherita: come gestire le piante durante un trasloco?

Tra vestiti, mobili e oggetti vari, sono davvero numerosi gli scatoloni da trasportare durante un trasloco. Ci vuole pazienza, ma con le dovute accortezze, tutto è possibile. E le piante? Com’è necessario organizzarsi per spostarle da un edificio all’altro? Basterà seguire i consigli degli esperti de La Margherita, nota azienda di sgomberi e traslochi nel milanese, per andare sul sicuro!

Milano, settembre 2022 – Di solito, uno degli stati d’animo più frequenti durante un trasloco, oltre allo stress e alla stanchezza, è la preoccupazione di non riuscire a trasferire tutto per tempo nella nuova abitazione. A questo si aggiunge il timore di rompere per sbaglio gli oggetti più fragili o di non organizzare bene gli scatoloni (finendo per perdere qualche oggetto che ci è a cuore), ma, soprattutto, il pensiero di non avere un mezzo di trasporto adeguato a trasportare tutto.

E tra i vari complementi d’arredo, mobili e oggetti da spostare, bisogna pensare anche alle piante. Se ve lo state chiedendo, non è assolutamente impossibile trasportarle senza farle morire o danneggiarle: sarà solo necessario seguire i suggerimenti de La Margherita, la ditta di sgomberi e traslochi più rapida ed efficiente sul territorio lombardo. Vediamoli di seguito:

  • annotate le piante che avete in casa su un foglio per organizzarvi meglio nel trasporto. Se, infatti, inizierete a preparare tutte le vostre piante qualche tempo prima del trasloco, raggruppandole per stanza, sarà più semplice pianificare i vari spostamenti, che potrete iniziare a fare (se ne avete la possibilità) già qualche settimana prima del trasloco;
  • affidatevi ad un’azienda specializzata in traslochi. Le ditte che si occupano di sgomberi e traslochi, come La Margherita, sapranno sicuramente fornirvi un aiuto concreto nel trasportare le vostre piante da una casa all’altra, prestando particolare attenzione al loro imballaggio. È buona cosa, infatti, in vista del trasporto delle proprie piante, munirsi di fogli di giornale o pluriball da inserire negli scatoloni o nei vasi in cui si trovano le piante, per dare loro un’adeguata protezione;
  • innaffiate abbondantemente le vostre piante prima del trasloco. Tenete conto, però, bagnando la terra, che i vasi peseranno naturalmente di più;
  • segnate sugli scatoloni i nomi delle piante contenute al loro interno, con la scritta “FRAGILE”. In questo modo, aiuterete il team della ditta di traslochi che avete scelto a trattarle con un occhio di riguardo durante i vari spostamenti.
  • dopo il trasloco, date alle piante il tempo giusto per ambientarsi. Nelle prime settimane dopo il trasloco, è importante tenere monitorato lo stato di salute delle vostre piante, per verificare che si siano ambientate in modo corretto.

Fonte: www.milanosgomberi.it/trasloco-e-piante-come-organizzarsi