Stoxx Global ESG Leaders: Terna inclusa nuovamente nel prestigioso indice dedicato alle best practice ESG

Stoxx Global ESG Leaders: Terna inclusa nuovamente nel prestigioso indice dedicato alle best practice ESG

Per il 12° anno consecutivo Terna si conferma al vertice della sostenibilità mondiale nell’indice Stoxx Global ESG Leaders. Le migliori imprese a livello globale sono state selezionate in base alle best practice nel campo ESG.

Terna ai vertici della sostenibilità mondiale

Terna – si legge in una nota ufficiale – ha ottenuto il riconoscimento internazionale grazie alle eccellenti performance registrate in tutti gli ambiti ESG analizzati. Ciò ha permesso alla società di essere confermata nei tre indici specifici Stoxx Global Environmental Leaders, Stoxx Global Social Leaders e Stoxx Global ESG Governance Leaders e, pertanto, di essere inclusa ancora una volta nell’indice principale Stoxx Global ESG Leaders”. L’indice Stoxx Global ESG Leaders, in cui è stato inserito il Gruppo per il 12° anno consecutivo, è stato realizzato da Qontigo (parte del gruppo Deutsche Börse) e offre una rappresentazione delle aziende leader in termini di criteri ambientali, sociali e di governance. A seguito di una valutazione totale di oltre 1.800 aziende presenti nel mondo, la prestigiosa lista internazionale annovera circa 400 aziende a livello globale. Guidata dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale Stefano Donnarumma, Terna gestisce oggi circa 75mila chilometri di linee ad alta e altissima tensione su tutto il territorio nazionale.

Terna, il ruolo di regista e abilitatore della transizione energetica

La società Sustainalytics, parte di Morningstar, ha recentemente aggiornato l’ESG Risk Rating: Terna ha ottenuto la massima classe di valutazione, ovvero Negligible Risk, raggiungendo il vertice del settore delle Electric Utilities che include circa 300 società a livello globale. La leadership del Gruppo in questo campo è stata confermata non solo da CDP (ex Carbon Disclosure Project), ma anche dall’inclusione nei principali indici ESG e nelle più importanti classifiche internazionali. Tra questi: Dow Jones Sustainability Index, Bloomberg Gender Equality Index, ECPI, Euronext Vigeo Eiris, FTSE4Good, MIB 40 ESG, GLIO/GRESB ESG Index, MSCI e S&P Global 1200 ESG. “Questo primato internazionale – si legge nella nota – conferma il ruolo di Terna quale regista e abilitatore della transizione energetica per una rete sempre più sostenibile, sicura e resiliente, e testimonia le performance di altissimo livello registrate dalla società nei settori Ambiente, Sociale e Governance (ESG)”. Gli investimenti di circa 10 miliardi di euro previsti nell’aggiornamento del Piano Industriale 2021-2025 Driving Energy “sono considerati per loro natura sostenibili per il 99% in base al criterio di eleggibilità introdotto dalla Tassonomia Europea”. La sostenibilità è di fatto un driver strategico su cui si basa l’intera attività del Gruppo.