Luglio 21, 2024

Il Re Mohammed VI presiede la riunione per l’attivazione del programma di emergenza

Giovedi 14 settembre 2023, Sua Maestà il Re Mohammed VI ha presieduto presso il Palazzo Reale di Rabat, una riunione di lavoro dedicata all’attivazione del programma di emergenza per il reinserimento le vittime e la cura delle categorie più colpite dal terremoto di Al Haouz.

Si è discusso dell’assistenza delle categorie più colpite dal sisma Al Haouz. Su questo si era già discussi nel corso della sessione di lavoro presieduta dal Sovrano il 9 settembre 2023.

La riunione di lavoro di ieri si inserisce nel proseguimento dell’esecuzione di misure disposte dal Sovrano, volte a mobilitare tutti i mezzi, con la necessaria rapidità ed efficienza, per venire in aiuto delle famiglie e dei cittadini colpiti. la riabilitazione e misure di ricostruzione nelle località colpite da questo disastro naturale di portata senza precedenti.

Inoltre, questa prima versione del programma di riallocazione così presentato al Sovrano, e che è stato predisposto dalla commissione interministeriale istituita su Alte Regie Istruzioni, riguarda circa 50.000 unità abitative, totalmente o parzialmente crollate , nelle cinque province colpite.

Tuttavia, queste azioni di reinserimento temporaneo di emergenza , in particolare attraverso soluzioni abitative adattate in loco e in strutture progettate per resistere al freddo e alle intemperie; oppure in luoghi di accoglienza dotati di tutti i comfort necessari. Lo Stato , invece, concederà un aiuto di emergenza pari a 30.000 dirham alle famiglie colpite.

A questo proposito, il Sovrano ha richiamato l’attenzione delle autorità competenti sul carattere estremamente prioritario dell’operazione di rehousing , che dovrà essere effettuata nelle necessarie condizioni di equità e di permanente ascolto dei bisogni delle popolazioni interessate.

Va ricordato che il Sovrano ha anche espresso il sincero ringraziamento del Regno del
Marocco a tutti i paesi fraterni e amici che hanno espresso la loro solidarietà al popolo
marocchino per questa situazione, e molti dei quali hanno espresso la loro disponibilità a
fornire aiuto in queste circostanze particolari.
Dunque il Re ha sollevato anche un tema altrettanto prioritario e cruciale che è la cura
immediata dei bambini orfani che oggi si ritrovano senza famiglia e senza risorse. Il
Sovrano ha chiesto che questi bambini fossero elencati e che fosse concesso loro lo
status di tutela della nazione e anche per tirarli fuori da questa situazione di difficoltà e per
proteggerli da tutti i rischi e da ogni forma di fragilità a cui purtroppo possono essere
esposti dopo una calamità naturale, Sua Maestà ha ordinato al governo di mettere nel
circuito delle adozioni, e al più presto, la fattura necessaria a tal fine.
Il Marocco dimostra alla comunità internazionale la capacità di resilienza che lo
caratterizza e che gli consente di affrontare prove e sfide con
forza, saggezza e determinazione e questo grazie alla forza delle sue istituzioni e
alla solidarietà e generosità della sua gente.
Grazie all’intervento di Suà Maestà possiamo dire che non si tratta di una semplice
ricostruzione, ma di un programma colossale di cui una delle azioni che ha la massima
priorità è proprio la restituzione di un alloggio a tutte le vittime.
Forum Marocco Veneto

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *