Aprile 15, 2024

Il governo Meloni cerca di lottare contro le speculazioni sul prezzo di carburante

di Aurelia Cavallaro Gen18,2023 #Meloni

Il governo di Meloni gradualmente inizia prendere le misure per risolvere la crisi economica e stabilire la situazione nel paese. L’efficacia di queste misure si può stimare solo tra alcuni mesi.

 

Dall’1 gennaio il prezzo della benzina e del gasolio è aumentato rispetto al prezzo di dicembre. Gli italiani hanno informato che in alcune regioni il prezzo medio è stato di più 2 euro. Per motivo dell’aumento dei prezzi i quotidiani hanno pubblicato che le compagnie energetiche sono responsabili per la crisi. Allo scopo di lottare contro le speculazioni il Consiglio dei ministri ha varato un decreto per realizzare il monitoraggio giornaliera dei prezzi. Inoltre, gli esercenti sono obbligati a esporre un cartello con il prezzo medio (si calcola quotidianamente dal ministero dell’Ambiente). Prevede anche introdurre un tetto per i fornitori nelle autostrade. Il Consiglio dei ministri approva le sanzioni per coloro che violano la legge. Prevede sospensione dell’attività per un periodo di 7 a 90 giorni.

 

È evidente che questa misura permette controllare i prezzi di carburante e lottare contro le speculazioni. Inoltre, una fonte inesauribile per il bilancio italiano di 2023 è le aziende energetiche. Ma ci sono alcuni fattori che possono diminuire l’efficacia della misura approvata.

 

Innanzitutto, non è chiaro come il governo pianifica controllare il monitoraggio. Quanto tempo ci vuole il sistema per dischiudere una violazione. Non verremo alla burocrazia? Secondo, la sospensione di 90 giorni non causa danni severi per le aziende energetiche. Che sostituirà stazione di carburante sanzionata? Per esempio, sanzionare una stazione nelle autostrade potrebbe scomodare gli autisti.

 

È evidente che la misura approvata del governo non migliorerà la qualità della vita degli italiani che non hanno automobile. Ma vale dire che il governo Meloni ha già iniziato la sua lotta contro la crisi italiana.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *