Guida all’eccellenza


Sempre incerti sul caffè da acquistare? Avete un bar o un ristorante e vorreste proporre ai clienti una miscela pregiata? Bene, la soluzione ai vostri problemi vi viene offerta dalla Slow Food e dalla De Longhi, che insieme hanno creato una guida digitale sulle migliori torrefazioni italiane, consultabile online e scaricabile gratuitamente dal sito web: http://www.torrefazionidelonghi.it/ .  La guida, “L’eccellenza delle torrefazioni italiane”, raccoglie gli indirizzi di 25 torrefazioni, selezionate dall’autrice esperta di caffè Gabriella Baiguera. La selezione si è sviluppata su due fasi, la prima prescrittiva della seconda: mappate le più importanti torrefazioni italiane, la maggior parte aderenti a circuiti qualificati come Presìdi Slow Food, CSC Caffè Speciali Certificati, SCAE Specialty Coffee Association of Europe, Grand Gourmet, la Baiguera è poi passata a organizzare un panel di degustazione delle loro miscele top e delle migliori origini per valutarne la qualità e gli aspetti organolettici.
Le prescelte sono per lo più torrefazioni artigianali, con attività spesso famigliari, che rispondono a requisiti precisi come possedere forni tradizionali a tamburo o moderni a convezione d’aria di dimensioni contenute e, soprattutto, abili nel cuocere caffè a diversi gradi per soddisfare il gusto di ogni consumatore. Le torrefazioni vengono presentate assieme alla loro storia, ai metodi di lavorazione del caffè, all’origine o alla miscela “top” che propongono, attraverso un grafico che risulta dalle caratteristiche della degustazione e dai suggerimenti per una corretta preparazione e consumo. “L’Eccellenza delle Torrefazioni Italiane”, quindi, contiene anche suggerimenti sui luoghi dove poter trovare e gustare il miglior caffè italiano e altre curiosità.
È in crescita, infatti, l’attenzione verso il caffè, il quale sta progressivamente conquistando lo spazio che merita sulla scena gastronomica del Bel Paese. Nei bar detiene il ruolo di protagonista assoluto e indiscusso e la sua scelta dipende dalla curva di tostatura dei suoi chicchi, dalla giusta macinatura che subiscono, che lo renderanno l’ottimo prodotto che noi conosciamo.