Giulio Cesare – Tenerife il singolo

Giulio Cesare – Tenerife il singolo

Il terzo singolo del poeta e visual artist romano Giulio Marchetti

Nostalgia dell’isola, dell’estate, di una persona lontana.

“Tenerife” è il terzo singolo di Giulio Marchetti in arte Giulio Cesare. In sé definisce un luogo di vacanza, un oceano di distanza e, quindi, un oceano di nostalgia. Da un punto di vista emozionale, il nuovo singolo ricorda quasi “Fine dell’estate” dei Thegiornalisti, mentre musicalmente sono evidenti tracce che rimandano al fenomeno indie I Cani.

«Avendo citato questi riferimenti, è chiaro che, come mondo sonoro, siamo ancora nell’indie-pop. Forse, questa volta, più indie-rock. In effetti il produttore è sempre Leo Pari, non a caso ritenuto il padre della scena indie in Italia». Giulio Cesare

Il videoclip che arriverà prossimamente, impreziosisce l’uscita discografica con la partecipazione di Martina Lelio, una delle protagoniste di “SKAM Italia”, serie di grande successo su Netflix, che ormai ha già confermato di far uscire anche la sesta stagione.

Giulio Marchetti è nato a Roma nel 1982. Ha esordito in poesia con Il sogno della vita (Novi Ligure, 2008), finalista al “Premio Carver” e segnalato con menzione speciale della giuria al Premio “Laurentum”.

Nel 2010 ha pubblicato, con prefazione di Paolo Ruffilli, “Energia del vuoto” (puntoacapo), seguita nel 2012 da “La notte oscura” (ibidem). Con “Cieli immensi”, tratta da quella raccolta, ha vinto il Premio “Laurentum” 2011, sezione sms. 

“La notte oscura” ha ottenuto il III posto al Premio Nazionale di Arti Letterarie “Città di Torino” e al Premio Internazionale “Tulliola” ed è stato finalista al Premio “Città di Sassari”.

Nel 2014 ha riunito le precedenti pubblicazioni e la sezione inedita “Disastri” nella raccolta “Apologia del sublime” (puntoacapo), segnalata al Premio “Città di Sassari”.

Nel 2015 ha pubblicato “Ghiaccio nero” (Ladolfi), premiato con menzione speciale di merito e medaglia d’onore al Premio Internazionale di poesia “Don Luigi Di Liegro”.

Con la poesia “A metà”, è stato inoltre selezionato per “Il fiore della poesia italiana” (tomo II – i contemporanei), un grande progetto antologico che raccoglie il meglio della poesia italiana (puntoacapo, 2016).

Nel 2020 ha pubblicato “Specchi ciechi” (puntoacapo), primo posto al Premio “Città di Sassari” ed al Premio “Nabokov”, terzo posto al Premio “Tra Secchia e Panaro” e segnalato ai premi “Di Liegro”, “Lorenzo Montano” e Arti Letterarie “Città di Torino”.

Nel 2023 è arrivata inoltre la pubblicazione della settima raccolta di poesie, “Varco cielo” (puntoacapo), finalista al Premio “Tra Secchia e Panaro” e al Premio “Città di Sassari”.

Tra i suoi prefatori, figurano: Maria Grazia Calandrone e Dante Maffia.

Della sua poesia si è occupato, altresì, il Prof. Gabriele La Porta, storico conduttore e direttore Rai.

Per quanto concerne l’arte visuale, la sua variegata produzione rivela un’ispirazione comune che, sospesa tra ironia e critica, denuncia le contraddizioni e i paradossi del nostro tempo.

Ha fondato il “Gruppo Mira”, selezionato per la mostra “Paesaggi inimmaginabili. Cartoline dal nostro pianeta” promossa da BienNolo e ArtCityLab.

Il 23 dicembre 2020 è inoltre uscita su la Repubblica la sua opera “Dramazon”.

Le sue opere sono state pubblicate dalle maggiori riviste di settore tra cui Artribune ed Exibart.

Tra le collaborazioni artistiche, si segnala la partnership con il cantante e performer Achille Lauro.

Nell’autunno 2022 lancia la sua prima mostra nel Metaverso TIME e partecipa alla mostra collettiva Retina (galleria InQuadro), in occasione della RAW Art Night promossa dalla Rome Art Week.

Il felice incontro con il critico Gianluca Marziani, curatore in Italia di Banksy (tra i maggiori artisti viventi), mette in campo ulteriori autorevoli iniziative, tra cui “Logos Infinito” (un progetto diffuso su La Parola e i suoi ecosistemi – Museo civico Recanati) e la mostra personale “Arcipelago esistenziale”, inaugurata presso la galleria Medina di Roma in data 19 maggio 2023, con la presenza di tutti gli Art Sharer più influenti e della madrina dell’evento Valeria Marini, accompagnata da numerosi altri ospiti VIP tra cui Diana Del Bufalo, Milena Miconi, Stefania Orlando e Manila Nazzaro.

Il 7 aprile 2023, è finalmente sbarcato sul mercato discografico con il nome d’arte Giulio Cesare. Questo progetto musicale è il risultato della sua consapevolezza artistica  pluriennale e multidisciplinare, nonché il frutto di lunghe amicizie con cantautori e produttori speciali, tra cui Riccardo Sinigallia e Leo Pari.

La protagonista del videoclip arriva direttamente dalla prima serata di Rai 1, è Anastasia Kuzmina di “Ballando con le stelle”.

Di questo esordio discografico si sono già occupati gli speaker delle maggiori emittenti radiofoniche di riferimento: Massimo Cotto (Virgin Radio), AmbraMarie (Radio Freccia) ed Edoardo Donnamaria (Radio Zeta).

Encomi arrivano anche da Loredana Bertè, Omar Pedrini e Daniele Groff, quel pioniere del britpop in Italia.

L’uscita di “Rolling Stones”, inoltre, è stata segnalata da Stefano De Martino, dapprima giudice ad Amici e poi presentatore tv del programma musicale Tim Summer Hits.

L’eco promozionale del singolo, infine, ha coinvolto top influencer da milioni di follower come Valentina Vignali e personaggi particolarmente in hype come Edoardo Tavassi (finalista all’ultimo GFVIP). Il nuovo singolo porta il  titolo “Un sorso di te” in radio dal 23 giugno seguito in ottobre da “Tenerife”, ancora una volta prodotto da Leo Pari, ricco di un video ufficiale che vede la partecipazione di Martina Lelio, una delle protagoniste della fortunata serie su Netflix dal titolo “SKAM Italia”.

CONTATTI E SOCIAL

Sito web: https://www.giuliomarchettiart.it/

Instagram: @giuliomarchetti_artist