Luglio 14, 2024

I Delayers sono un trio italiano, precisamente di San Marino, composto da Federico Bombini, John Carattoni and Luca Zucchi, il marchio nasce artisticamente nel 2011 ed è un’esclusiva della società Virus Studio, sono nati e cresciuti con la musica elettronica, il successo è arrivato dopo poco tempo.

Un remix ufficiale di Christian Marchi e una collaborazione importante con Tiësto, Nari & Milani e poi David Guetta, sono solo alcune delle soddisfazioni raccolte dal trio, ma andiamo per ordine.

La loro prima uscita, Easy Up, entrò subito nelle classifiche internazionali ed ottenne il remix da parte di Maison & Dragen, successivamente anche Everything Moves, poco dopo l’uscita fu remixato dal dj e produttore Gregori Klosman. I Delayers continuano a sfornare successi con i due singoli Growl e Four, pubblicati dall’etichetta olandese Big & Dirty.

La collaborazione con Maurizio Gubellini porta a un grande successo con “In Da House” pubblicato dalla famosa etichetta inglese CR2, proprio questo singolo attirerà l’attenzione di grandi artisti del settore tra cui il Dj Cristian Marchi che ha realizzato il remix.

I Delayers iniziano un rapporto collaborativo con Maurizio Gubellini che porterà a due remix importanti: Atom di Nari & Milani e Play Hard di David Guetta.

Dopo questi grandi risultati, i Delayers collaborano con Tiesto e Nari & Milani per il remix del brano Move To The Rhythm, pubblicato dalla prestigiosa etichetta Musical Freedom.

Il periodo prolifico continua con la creazione del brano “Bubble” che diventa la sigla del prestigioso evento mondiale “Sensation White Russia” tenutosi nel 2015, qui il video , traccia di cui Virus T Studio ha curato la produzione, la gestione, il mix e il mastering, pubblicata da Be Yoursel Music.

Bubble dei Delayers può essere ascoltato su Spotify.

Sensation White, un evento dance tra i più importanti

Il Sensation White è nato nel 2000 ad Amsterdam, si tratta di un evento dance organizzato dalla società ID&T, per i primi 5 anni si tenne nell’Amsterdam Arena per poi iniziare a spostarsi in altri stati tra cui, per citarne alcuni: Germania, Spagna, Polonia, Danimarca, Portogallo, Svizzera, Russia, Italia, Corea del Sud, USA, Canada, Turchia, ect…

L’idea è nata dai fratelli Miles e Duncan Stutterheim che iniziarono organizzando feste house e gabber per poi fondare la ID&T, dopo poco tempo Miles morì in un incidente d’auto e il fratello, in sua memoria, organizzò una festa chiedendo a tutti di presentarsi vestiti di bianco, un dresscode che oggi caratterizza l’evento.

Nel 2002, per rispondere alle diverse esigenze musicali del pubblico, si decise di offrire due eventi separati: Sensation White e Sensation Black.

Al Sensation Black si suonava musica hard trance, hardcore e hardstyle con un dresscode che richiedeva unicamente di vestirsi di nero, mentre al Sensation White si suonava musica dance, house, trance e techno e i partecipanti dovevano presentarsi vestiti rigorosamente di bianco.

In Italia il primo Sensation White si è tenuto all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno nell’aprile del 2013.

Per i Delayers e per Virus T Studio che, ha curato la produzione di Bubble, è stato un grande traguardo ottenere il riconoscimento della traccia come sigla di questo prestigioso evento nel 2015.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *