Costo del denaro, sulla Turchia torna lo spettro di un taglio inopportuno

Torna ad esserci pressione sulla Lira turca, dopo che il governatore della Banca centrale Sahap Kavcioglu sembra escludere ulteriori rialzi dei tassi di interesse. Anzi, dalle ultime parole pare che possa addirittura considerare un prossimo taglio al costo del denaro. 
Tornano quindi a crescere i dubbi sulla credibilità dell'istituto centrale.

La CBRT e il costo del denaro

lira turchiaKavcioglu ha affermato che l'attuale posizione politica monetaria è abbastanza rigida da consentire una discesa dell'inflazione nel quarto trimestre dell'anno. Inoltre ha aggiuto che alzare ancora il costo del denaro limiterebbe l'accesso dei turchi ai prestiti.
Un dietrofront rispetto a quanto detto in precedenti occasioni, quando Kavcioglu aveva assicurato che la banca centrale avrebbe garantito un impegno da falco se fosse stato necessario (attualmente lo è eccome!).
Nel cambio di rotta del governatore, i mercati vedono la prospettiva che la banca possa prepararsi a un taglio del costo del denaro, assecondando i desideri di Erdogan.

La Lira perde quota

Osservando i dati sul nostro conto zero spread forex broker, vediamo che la Lira si è così indebolita mercoledì a 8,5 per dollaro USA, dopo che settimana scorsa aveva raggiunto un massimo di tre mesi a 8,3.
Quel rimbalzo era stato propriziato soprattutto dalla debolezza del biglietto verde, dopo il deludente rapporto sull'occupazione negli Stati Uniti.

NB. Se si vuole fare trading sulla lira turca, occorre studiare bene le recensioni dei broker trading.

L'Inflazione

Settimana scorsa l'ufficio di statistica nazionale ha evidenziato che l'inflazione in Turchia è salita al 19,25% ad agosto. Ciò significa che ha superato il costo del denaro che è al 19%. Inoltre l'indice di prezzi al consumo è quasi quattro volte superiore all'obiettivo del 5%.
A luglio, la banca centrale ha aumentato la sua previsione di inflazione di fine anno al 14,1%, ma prevedeva che l'inflazione sarebbe diminuita in modo significativo nel quarto trimestre. All'inizio di questa settimana, i dati hanno mostrato che l'economia della Turchia è cresciuta di un record del 21,7% durante il secondo trimestre.