Banca Generali e LIUC, l’Osservatorio sul Private Banking conferma la crescita del settore

Banca Generali e LIUC, l’Osservatorio sul Private Banking conferma la crescita del settore

Private Banking: lo scorso 20 dicembre nel corso di un evento presso il BG Training & Innovation Hub di Banca Generali sono stati presentati i dati 2022 dell’Osservatorio nato in collaborazione con LIUC.

Banca Generali e LIUC: l’andamento del settore del Private Banking nel 2022 nei dati dell’Osservatorio

Nato nel 2014 su iniziativa di Banca Generali e LIUC – Università Cattaneo, l’Osservatorio permanente sul Private Banking è il primo in Italia specializzato nel monitoraggio del settore. Le analisi e gli approfondimenti sulle principali tematiche di interesse permettono di inquadrare con precisione lo stato del settore che, come emerge dai numeri presentati lo scorso 20 dicembre nel corso di un evento presso il BG Training & Innovation Hub di Banca Generali, registra decisi segnali di crescita e sviluppo. Merito anche di fattori determinanti quali “trasparenza, competenze e tecnologia”, come ha sottolineato la Presidente del Comitato Scientifico dell’Osservatorio Anna Gervasoni, che sono “alla base della relazione di fiducia tra banker e cliente dove la tecnologia non si pone come fattore dominante ma a supporto della gestione patrimoniale”. L’Osservatorio sul Private Banking pone in evidenza inoltre “l’importanza di aspetti quali l’ascolto delle esigenze e la capacità di anticipare i trend che possano rivelarsi come strumenti utili a creare valore aggiunto nel lungo periodo”.

Banca Generali: Private Banking, l’importanza di creare un rapporto di fiducia destinato a durare negli anni

Nel corso dell’evento a rimarcare la centralità del rapporto di fiducia e della competenza nel Private Banking è stato anche il Vice Direttore Generale di Banca Generali Andrea Ragaini: “Il lavoro del private banker non è solo quello di affiancare il cliente nelle scelte di investimento, ma di creare un rapporto di fiducia destinato a durare negli anni”. In quest’ottica, fondamentale è la fiducia che si costruisce per mezzo di “competenza, vicinanza, capacità di fornire risposte adeguate”. Il lavoro del consulente finanziario richiede “capacità non solo di interpretazione commerciale, ma anche tecnica, e di aggregazione delle informazioni provenienti da tante fonti”: un “lavoro di squadra” nel quale “le individualità possono esprimersi al meglio”. Nell’ambito del lavoro svolto dall’Osservatorio di Banca Generali e LIUC sul Private Banking è stato inoltre sviluppato un indice proprietario in grado di determinare il trend e andamento complessivo del mercato: un valido e immediato strumento di analisi, punto di riferimento per tutto il settore. Come reso noto, l’edizione 2022 si è avvalsa anche del contributo di BNY Mellon e Capital Group, primarie società internazionali che si caratterizzano per un approccio sostenibile agli investimenti.