Luglio 16, 2024

SEO vs SEA: cosa sono, come funzionano e differenze

Il web marketing è una disciplina che offre molte opportunità per piccole, medie e grandi imprese. Tra le strategie digitali maggiormente conosciute ed utilizzate dalle realtà imprenditoriali di qualsiasi categoria merceologica è opportuno sottolineare l’attività di ottimizzazione e posizionamento SEO e le campagne di advertising su Google. Vediamo come funzionano e le differenze tra la SEO e la SEA.

SEO

Partiamo da uno degli ambiti più vecchi ma al tempo stesso quello che probabilmente riesce a produrre il rendimento a lungo termine più elevato per un’attività commerciale, ossia la SEO. Con questo termine ci riferiamo a tutte le attività che mirano a migliorare il posizionamento su Google di e-commerce e siti web tramite l’ottimizzazione delle pagine, in riferimento agli aspetti strutturali, tecnici e contenutistici della piattaforma, e l’incremento dell’autorevolezza del sito grazie a citazioni, menzioni e link acquisiti da fonti esterne.

Il vantaggio di questa strategia rispetto ad un’attività focalizzata sulla sponsorizzazione e promozione di un sito web tramite campagne di advertising (SEA) risiede innanzitutto nei costi (più contenuti nel lungo periodo) e nella possibilità quindi di aumentare la visibilità su Google, i clic e le conversioni. Di contro, la SEO richiede dedizione, precisione e un periodo di tempo notevolmente più ampio rispetto all’attività di promozione.

SEA

Acronimo di Search Engine advertising, la SEA si riferisce all’attività di sponsorizzazione di un brand attraverso lo strumento proprietario del colosso di Mountain View, ossia Google Ads. Il vantaggio risiede nei tempi di sviluppo e di acquisizione di potenziali clienti e nella possibilità concreta di individuare e direzionare la pubblciità verso un target specifico.

Di contro, i costi per il manetimento delle attività di advertising possono essere molto corposi soprattutto nel lungo periodo. A differenza della SEO, disattivare una campagna su Google Ads significherebbe scomparire del tutto dal motore di ricerca e non avere più la possibilità di rintracciare gli utenti in target.

Nonostante siano due attività molto diverse tra loro e spesso sul web vengono fornite teorie incentrate sulla scelta tra l’una o l’altra strategia, in realtà il consiglio di esperti nel campo del web marketing o di una web agency specializzata sarà sempre quello di valutare il mercato in cui si opera e di strutturare una digital strategy che racchiuda entrambe le attività di digital marketing. Soprattutto per siti web che non hanno una presenza e una visibilità consolidata il consiglio, almeno inizialmente, è quello di svolgere un’analisi minuziosa in modo da riuscire a pianificare parallelamente SEO e SEA, per poi andare a disclocare il budget in base ai risultati prodotti dall’ottimizzazione SEO.

 

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *