Luglio 22, 2024

Ripresa post Covid, Gianfranco Battisti (FS Italiane): “Oggi visione diversa: aziende cambino paradigma”

Il numero uno di FS Italiane Gianfranco Battisti non ha dubbi: per il rilancio del Paese saranno essenziali sostenibilità, superamento del gap digitale e cambiamento di vision.

Gianfranco Battisti

Covid-19, una nuova realtà: l’opinione di Gianfranco Battisti

L’emergenza sanitaria in corso ha stravolto le certezze dell’economia mondiale. Di conseguenza, anche il concetto di sviluppo dovrà adattarsi alle nuove sfide. È il pensiero espresso da Gianfranco Battisti, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Ferrovie dello Stato Italiane. La crisi scaturita dal Covid-19 ci obbliga ad una revisione delle priorità e degli stili comportamentali: “È un acceleratore importante per mettere in piedi quei cambiamenti di discontinuità che finora non ci sono stati – ha dichiarato il manager un’intervista pubblicata su Meeting&Partners, rivista ufficiale del Meeting di Rimini – le aziende sono chiamate a un cambio di paradigma e mettere in atto quella che possiamo definire come una visione laterale, cioè la necessaria flessibilità per rivedere le strategie e riadattare la macchina industriale ai nuovi bisogni delle persone”. Strategie, sostiene Gianfranco Battisti, che per essere attuate necessiteranno di figure adeguate: “Formare verso nuove professioni è un modo per affrontare in maniera innovativa questa crisi”.

Gianfranco Battisti: gli obiettivi post Covid del Gruppo

Il cambio di strategie dovrà avvenire di pari passo con quello della visione del mondo economico: “È importante tornare a quei valori fondamentali che sono la centralità della persona – ha spiegato Gianfranco Battisticome aziende, non solo pensare alla massimizzazione del profitto ma puntare a generare valore condiviso soprattutto nelle aree dove ce n’è più bisogno”. È il motivo per cui FS Italiane prevede nuovi investimenti in infrastrutture sia fisiche che digitali, oltre ad aver già destinato 12 miliardi per treni e bus ecologicamente sostenibili e 4 miliardi al recupero del gap tecnologico: “L’obiettivo del Gruppo è sostenere lo sviluppo dell’economia e del settore turistico italiano generando, nei prossimi 10 anni, crescita, lavoro e reddito”. La sostenibilità risulterà ancora più centrale nella fase di rilancio: “Sostenibilità, integrità e trasparenza sono i principi che ispirano il nostro Gruppo. Le nuove infrastrutture – ha affermato Gianfranco Battistigarantiranno lo sviluppo sostenibile a quelli che sono oggi i ‘millennials’ per consegnargli un Paese più competitivo nel contesto globale”.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *