Aprile 18, 2024

Red Hat e QCT collaborano su sistemi per OpenStack e Ceph

Le due aziende leader rendono possibile un’infrastruttura software-defined basata su Linux grazie a test congiunti, architetture di riferimento e cloud solution center
Milano, 6 aprile 2016 – Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source e QCT (Quanta Cloud Technology), fornitore globale di soluzioni di data center, hanno annunciato progetti comuni per combinare alcune offerte chiave di Red Hat – tra cui Red Hat Enterprise Linux OpenStack Platform, Red Hat Ceph Storage e Red Hat Enterprise Linux – con la famiglia di server, storage e switch di rete di QCT. Red Hat e QCT stanno inoltre collaborando per promuovere implementazioni private e hybrid cloud e garantire il successo della propria offerta combinata presso i clienti, attraverso test congiunti, validazioni, architetture di riferimento e altro ancora.
Red Hat è emerso come leader in tema di cloud privati e ibridi, con soluzioni open source in grado di coprire le quattro tipologie di datacenter, dal bare metal e gli ambienti virtuali fino al cloud privato e pubblico. Red Hat è anche un convinto sostenitore e un fornitore leader di OpenStack, sia con contributi alla storica comunità OpenStack, sia con l’offerta di una piattaforma OpenStack production-ready per i clienti di livello enterprise. Red Hat è anche lo sponsor principale di Ceph, la piattaforma storage distribuita, unificata e scalabile preferita da utenti e sviluppatori di cloud basato su OpenStack.
QCT è un fornitore globale di soluzioni di datacenter hyperscale. I prodotti dell’azienda sono stati progettati per offrire i vantaggi delle prestazioni di livello hyperscale nel classico formato SKU (Stock Keeping Unit) e per clienti di tutte le dimensioni. QCT è inoltre un promotore storico del progetto OpenStack, così come di Open Compute e altri ancora.
Red Hat e QCT prevedono di collaborare su una serie di iniziative, tra cui:
• Cloud Solution Center di QCT – Presentati alla fine del 2015, con il supporto di Red Hat e altri vendor, i Cloud Solution Center di San Jose – California – e Taiwan aiutano i clienti a sperimentare, testare e implementare le soluzioni infrastrutturali software-defined di QCT per ottenere più efficienti e sofisticate implementazioni private e hybrid cloud, e di ricevere consulenza da parte di esperti del settore quali Red Hat sull’implementazione di tecnologie cloud open.
• Architetture di riferimento comuni – A seguito di numerosi test e validazioni, gli architetti di Red Hat e QCT hanno sviluppato diverse architetture di riferimento per consentire ai clienti successo nelle loro implementazioni con Red Hat Ceph Storage – piattaforma di storage software-defined altamente scalabile e aperta – e Red Hat Enterprise Linux OpenStack Platform – soluzione IaaS (Infrastructure-as-a-Service) altamente scalabile e production-ready – su server, storage e switch di QTC. E’ disponibile un’architettura di riferimento per Red Hat Ceph Storage sulla configurazione del QCT QxStor Red Hat Ceph Storage Edition con i server QCT QuantaGrid D51PH-1ULH e QCT QuantaPlex T21P-4U.
Le due aziende hanno avviato una serie di eventi globali atti a presentare soluzioni e architetture di riferimento congiunte, evidenziare configurazioni e casi d’uso workload-driven e dalle prestazioni ottimizzate, e condividere i dettagli sul programma di accesso veloce a un ambiente di testing nei Cloud Solution Center di QCT. Il primo evento – il Taiwan Ceph Summit – si è tenuto il 17 Marzo 2016 a Taiwan, con quasi 200 decision maker IT locali. Sono previsti ulteriori road show in altre parti del mondo nel corso del 2016.
“Sempre più, le aziende stanno cercando di replicare i livelli di efficienza economica offerti dai fornitori di public cloud ma con la sicurezza, il controllo e la flessibilità degli ambienti private e hybrid cloud. Grazie alla collaborazione con QCT, miriamo a portare la nostra esperienza comune ai clienti che sono alla ricerca di ambienti cloud OpenStack e Ceph-based, con la sicurezza che le nostre soluzioni siano state testate e validate congiuntamente”, dichiara Scott Musson, vice president, Global Strategic Alliances di Red Hat.
“Questa collaborazione con Red Hat offre configurazioni ottimizzate a livello di prestazioni, per un ampio spettro di casi d’uso in ambito di enterprise IT. Red Hat Ceph Storage e Red Hat Enterprise Linux OpenStack Platform – abbinate all’efficienza e alle prestazioni hyperscale che caratterizzano i prodotti QCT – offrono ai clienti un percorso chiaro e conveniente per il successo del cloud ibrido. Questo rappresenta un altro esempio della nostra leadership nel mercato globale dei server, in un momento di particolare spinta nel passaggio al cloud privato e ibrido”, commenta Mike Yang, general manager di QCT.

Related Post