Red Hat e Microsoft semplificano i container per aiutare le aziende ad accelerare il passaggio al cloud ibrido

 
I due leader enterprise collaborano per rendere possibile l’adozione di container su infrastrutture datacenter eterogenee e su Microsoft Azure, con nuove funzionalità e supporto di prodotto
 
Milano, 23 agosto 2017 – Microsoft Corp. (Nasdaq: MSFT) e Red Hat, Inc. (NYSE: RHT) hanno annunciato un’estensione dell’alleanza che le unisce, con una serie di nuove iniziative destinate a spingere le aziende clienti ad adottare i container in modo più semplice. Tra queste, il supporto nativo ai container Windows Server su Red Hat OpenShift, Red Hat OpenShift Dedicated su Microsoft Azure, e SQL Server su Red Hat Enterprise Linux e Red Hat OpenShift. Questa evoluzione della roadmap congiunta delle due aziende si focalizza sulla semplificazione della tecnologia container, per aiutare le aziende clienti a raggiungere un’agilità superiore e a promuovere la digital transformation attraverso il cloud ibrido.
 
Confermando il loro impegno a portare flessibilità e libertà di scelta ai clienti enterprise, Microsoft e Red Hat estenderanno il loro supporto congiunto per rendere possibili queste nuove offerte su più piattaforme differenti. Questo contribuisce a garantire alle organizzazioni IT che, qualunque sfida si troveranno ad affrontare sul percorso della trasformazione digitale, Microsoft e Red Hat saranno al loro fianco insieme.
 
“Insieme a Microsoft, Red Hat offre alle aziende la possibilità di effettuare le scelte tecnologiche più adatte, dai workload nei container ai servizi di public cloud, senza aggiungere complessità”, spiega Matthew Hicks, vice president Software Engineering, OpenShift and Management di Red Hat. “Assieme ai nostri team integrati di supporto, siamo in grado di offrire un percorso alla trasformazione digitale dotato delle funzionalità, della flessibilità e della libertà di scelta necessarie per raggiungere il futuro dell’IT enterprise.”
 
“Microsoft e Red Hat sono unite nell’impegno a portare alle aziende clienti le soluzioni cloud ibride di cui necessitano per modernizzare il loro business nel momento in cui si attrezzano per operare in un mondo cloud-native”, aggiunge John Gossman, Lead Azure Architect di Microsoft. “Oggi, estendiamo ulteriormente questo impegno collaborando a portare soluzioni pienamente integrate, che semplificano l’adozione dei container e aiutano i clienti a ottenere il massimo dalle loro strategie hybrid cloud.”
 
I container Windows Server su Red Hat OpenShift
Le aziende riconoscono i benefici dell’utilizzo di applicazioni containerizzate per operare workload mission-critical, ma la maggior parte delle organizzazioni IT non sono ancora standardizzate su un unico stack infrastrutturale. Questi ambienti eterogenei solitamente presentano sia piattaforme Windows che Linux, dando così vita a silos applicativi che rendono più difficile alle aziende modernizzare ed estendere le proprie operazioni.
 
L’annuncio di oggi affronta questa problematica, perché i container Windows Server verranno supportati in modo nativo su Red Hat OpenShift, principale piattaforma applicativa container di livello enterprise basata su Kubernetes. Red Hat OpenShift sarà la prima piattaforma applicativa container costruita sul progetto open source Kubernetes a supportare workload basati su container sia Linux che Windows in un’unica piattaforma sui differenti ambienti di un cloud ibrido, eliminando i silos e rendendo più facile alle aziende il raggiungimento nei loro obiettivi in termini di cloud nativo.
 
Questa opzione è stata mostrata al Red Hat Summit lo scorso maggio, e verrà resa disponibile come Technology Preview nel corso della prossima primavera.
 
Red Hat OpenShift Dedicated su Microsoft Azure e Red Hat Enterprise Linux su Microsoft Azure Stack
Le applicazioni cloud-native e le piattaforme container che le operano sono componenti critiche per la trasformazione digitale, ma gestire l’infrastruttura a supporto di queste tecnologie può essere complesso e dispendioso in termini di tempo, per team IT già sotto pressione. Red Hat e Microsoft affronteranno questo scenario offrendo Red Hat OpenShift Dedicated su Azure. Red Hat OpenShift Dedicated è una piattaforma container erogata come servizio cloud, gestita da Red Hat. Con l’annuncio di oggi, questo servizio verrà reso disponibile su Azure, la piattaforma cloud di livello enterprise di Microsoft, in 42 ragioni differenti a livello globale – la copertura più ampia rispetto a ogni altro fornitore public cloud. Specialisti di Microsoft e Red Hat stanno collaborando in modo intenso per ottimizzare OpenShift nel suo funzionamento su Azure, contribuendo a ottenere performance enterprise standardizzate ed a raggiungere un supporto realmente integrato.
 
Inoltre. Red Hat OpenShift Dedicated su Microsoft Azure consente ai team IT enterprise di concentrarsi sull’innovazione e sulla creazione di valore per il business, piuttosto che sulla gestione quotidiana delle risorse. Red Hat OpenShift Dedicated su Microsoft Azure verrà reso disponibile all’inizio del 2018.
 
Le due aziende intendono anche collaborare al raggiungimento di standard prestazionali e di un supporto integrato per i workload Red Hat Enterprise Linux che operano su Microsoft Azure Stack. Azure Stack è una estensione on-premise di Azure, che porta il cloud computing ad ambienti on-premise, operando su hardware certificato di Dell, HP, Lenovo e Cisco, e che permette alle aziende di ottenere in modo semplice e veloce un’esperienza cloud nel loro data center.
 
SQL Server su Red Hat Enterprise Linux e Red Hat OpenShift
Man mano che le aziende puntano sui container per incrementare la loro agilità in un mondo sempre più cloud-native, Red Hat e Microsoft confermano il loro impegno verso l’innovazione open. Red Hat ha appena annunciato la disponibilità di .NET Core 2.0 come container su OpenShift, e nei prossimi mesi, le due aziende intendono portare la potenza e la portata di SQL Server per Linux a Red Hat Enterprise Linux e Red Hat OpenShift.
 
Come per tutte le altre iniziative comuni di Red Hat e Microsoft, anche SQL Server per Linux su Red Hat Enterprise Linux e Red Hat OpenShift Container Platform verrà supportato in modo congiunto sia da Microsoft che da Red Hat.
 
 
Red Hat, Inc.
Red Hat è il principale fornitore al mondo di soluzioni open source che si avvale di un approccio community-based per offrire tecnologie cloud, Linux, middleware, storage e di virtualizzazione affidabili e performanti. L’azienda offre anche servizi di supporto, formazione e consulenza ai suoi clienti in tutto il mondo. Come hub di connessione in una rete di aziende, partner e comunità open source, Red Hat aiuta a realizzare tecnologie innovative che liberano risorse per la crescita e preparano i clienti per il futuro dell’IT. Ulteriori informazioni sono disponibili su www.redhat.com.
 
Per ulteriori informazioni stampa:
Sandro Buti / Chiara Possenti
Axicom Italia srl
Tel 02-7526111
sandro.buti@axicom.com / chiara.possenti@axicom.com
www.axicom.com