Quali sono i test per individuare il Covid-19?

Quali sono i test per individuare il Covid-19?

Con la pandemia attualmente in corso, è fondamentale sapere che per individuare la presenza o meno del virus, ovvero la propria positività o negatività, occorre effettuare test specifici. Ma quali possono essere questi test? Attualmente, i test diagnostici per individuare l’eventuale presenza del virus sono i seguenti: test antigenico rapido, test molecolare e test sierologico che può essere rapido o tradizionale. Questi test presentano tuttavia delle differenze che è importante conoscere e che ora vogliamo dunque analizzare.

Test antigenico rapido

Il test antigenico rapido è senza dubbio quello che viene più effettuato; sono infatti molte le persone che ogni giorno si recano negli appositi punti d’esame per effettuare un test rapido covid valido per il green pass potendo così muoversi liberamente in caso di esito negativo. Questo test consiste in un semplice tampone rino-faringeo, in grado di prelevare piccole parti di materiale organico che viene poi puntualmente analizzato. Questo test permette dunque di evidenziare l’eventuale presenza di antigeni proteici del virus nel paziente. Si tratta di un test veloce il cui esito può essere ottenuto in tempi molto brevi, tuttavia la sua affidabilità non è certo pari agli altri test. La sensibilità del test rapido al virus risulta infatti inferiore e può dunque dare vita a falsi negativi o, più raramente, falsi positivi. Su tutto il territorio sono presenti diversi punti d’esame nei quali poter effettuare questo test, dagli ambulatori medici, alle farmacie fino ai drive through.  

Test molecolare

Il test molecolare è senza dubbio tra i più affidabili e tra i più utilizzati per avere dunque la certezza assoluta della correttezza dell’esito. Anche questo test avviene mediante tampone naso/oro-faringeo; ma in questo caso permette di evidenziare la presenza o meno di materiale genetico (RNA) del virus nel paziente attraverso metodi molecolari. Questo tipo di analisi può essere effettuato solo in laboratori specializzati e da personale autorizzato, inoltre richiede diverse ore di elaborazione e almeno un giorno per poter ottenere il referto con l’esito. Nonostante le tempistiche più lunghe, è un esame indubbiamente molto più sicuro e affidabile rispetto al tampone rapido.  

Test sierologico

Il test sierologico serve a individuare l’eventuale presenza di anticorpi contro il virus nel paziente. Si tratta perciò di un test volto a rilevare l’eventuale esposizione al virus e, solo in determinati casi, la presenza di un’infezione ancora in atto. È fondamentale dire che i test sierologici, basati sulla ricerca di anticorpi, attualmente non possono sostituire il test molecolare basato sull’identificazione di RNA virale, ma sono utili nella valutazione epidemiologica della circolazione virale. Tutti i test sierologici vanno utilizzati e interpretati con molta cautela; nel caso di negatività della ricerca tramite questo tipo di test, il soggetto dovrebbe essere comunque oggetto di valutazione clinica al fine di escludere la situazione temporale di