Pasqualino Monti: “Tidei ennesima sterile polemica senza fondamento sul porto”

“Ancora una volta, parlando di Porto, il consigliere Pietro Tidei, pur di screditare l’operato dell’Autorità Portuale arriva a creare dei teoremi in cui, ormai, crede solo lui”
Questa la dichiarazione del Presidente dell’Autorità Portuale di Civitavecchia Pasqualino Monti in risposta al comunicato del consigliere Pietro Tidei.
“L’unica cosa vera scritta dal Consigliere nel suo comunicato – aggiunge Pasqualino Monti – è che la valorizzazione del porto storico di Civitavecchia iniziata con la demolizione dei sili del grano ed il restyling delle zone prospicienti la fortezza del Michelangelo siano stati fermamente voluti dal sottoscritto”.
Il Presidente dell’Autority conferma inoltre che “si tratta di un progetto che creerà nuovi posti di lavoro e nuovo reddito per Civitavecchia, trattandosi di servizi di eccellenza. La piena operatività del Roma Marina Yachting Porto di Civitavecchia sarà garantita non appena terminati i lavori in corso per la ristrutturazione della banchina 5 e delle aree attigue al parcheggio Bramante”.
“Al consigliere Tidei – incalza Pasqualino Monti – sarebbe bastato affacciarsi dal lungoporto per vedere i cantieri aperti, anziché limitarsi a riprendere i numeri totali della capacità dei tre step del progetto. Tidei farebbe bene a prendere nota di come fino ad oggi nella fase transitoria, senza alcuna attività di marketing e commerciale a supporto, si siano registrati già oltre 30 accosti di yacht di grande prestigio che hanno consentito ad operatori civitavecchiesi di aumentare il proprio fatturato in mesi solitamente caratterizzati da scarso lavoro”.
Riguardo all’accusa di aver sostenuto spese per centinaia di megliaia di euro pubblici per la festa di inaugurazione, il Presidente Pasqualino Monti dichiara di aver tutelato gli interessi dell’Autorità Portuale e di tutto il Porto presso tutte le Sedi competenti.
“Spero che in futuro – conclude Pasqualino Monti – il consigliere Tidei si interessi del porto con proposte costruttive, abbandonando le sterili e vacue polemiche che peraltro non lo hanno premiato neppure dal punto di vista politico e del consenso popolare”.
 
Fonte: Il Faro Online