Michael’s gate: un quadro che rappresenta i tempi attuali.

Michael’s s gate è un quadro profetico che indica un cammino iniziatico che porta all’ascenzione di chi intraprenda un percorso di meditazione ed introspezione. Le fiamme della purificazione portano all’allontanamento dei demoni che ci infestano indotti dalle paure dall’odio dal non amore che il mondo cerca di inculcarci. Reagire è la regola per giungere in fondo al percorso.Questo quadro dipinto sotto canalizzazione dal pittore hypnos l’undici settembre 2001 rappresenta Arimane cioè un’entità che nella storia è stata definita anche con altri nomi, i più famosi dei quali, almeno qui in occidente, sono Mefistofele e Satana. Il nome Arimane deriva dalla tradizione Persiana, in cui rappresentava l’oscurità in contrapposizione ad Ahura Mazda, dio delle Luce. Più che l’oscurità Arimane rappresenti la Materia, in contrapposizione con lo Spirito.
Le figure che influenzano i destini umani siano principalmente tre: Arimane, Lucifero e il Cristo. Queste tre entità sono le principali parti costitutive dell’essere umano: corpo, anima e spirito. Arimane è legato al corpo, alla materia. Lucifero, il portatore di luce, è il dio del nostro Ego, e si lega alla nostra anima. Cristo è la luce eterna, lo spirito. Steiner dice che prima dell’incarnazione del Cristo ci fu l’incarnazione di Lucifero, il quale impose la sua impronta estetica e sensuale a tutto il mondo greco-romano. Ora, invece, i tempi sono segnati da Arimane. Da cose ce ne accorgiamo?
Dobbiamo anzitutto capire in che senso Arimane rappresenta la Materia, per poterci così fare un’idea di quali siano gli inganni e le opportunità che questa entità porta nei destini degli esseri umani. Il tratto caratteristico di entità come Arimane è la tendenza a voler far credere all’uomo di essere loro stesse l’unico vero Dio, l’entità principale, l’origine e la causa prima di tutto l’universo. Così, queste entità cercano di orientare la naturale ricerca della verità dell’essere umano verso una direzione a loro propizia. Arimane quindi, da buon dio della Materia, ha da secoli instillato nell’essere umano una visione materialistica dell’universo e, di conseguenza, ha condotto in quella direzione le risposte dell’essere umano alle domande fondamentali: chi sono,da dove vengo,dove sto andando.