Luglio 15, 2024

I primi giorni di gennaio saranno molto importanti per il mercato petrolifero. Infatti è il programma il meeting tra i paesi produttori che fanno parte del cartello OPEC+.

L'OPEC+ e il mercato petrolifero

mercato petroliferoPer i grandi produttori del mercato petrolifero questo periodo è estremamente importante. Nel momento in cui gli attori del mercato ritenevano di aver imboccato una via abbastanza prevedibile riguardo domanda e offerta, la comparsa della variante Omicron ha sparigliato le carte e rimesso molte cose in discussione.
Per combattere il nuovo ceppo del virus, molti paesi hanno dovuto reintrodurre misure di restrizione agli spostamenti. In alcuni casi dei veri e propri lockdown. Paesi Bassi e Austria, ad esempio, sono già entrati di nuovo in un blocco totale per combattere il virus.

La ripercussione sui prezzi

Tutto questo sta avendo un forte impatto sulla domanda di carburante. La conseguenza è che i prezzi del greggio sono entrati in una fase di intensa volatilità, mentre si itnravedono i three black crows.

La prossima mossa del cartello

Ma che cosa dobbiamo aspettarci dall'Opec+?
Nel corso dell'ultima riunione, il cartello dei produttori del mercato petrolifero si è impegnato a mantenere inalterato il programma di aumento graduale dell'output. Sul mercato petrolifero verranno immessi 400.000 barili di greggio al giorno durante il mese di gennaio.
Questa decisione è arrivata dopo un periodo di tensione con i maggiori consumatori di greggio, come Stati Uniti, Cina e Regno Unito, che hanno deciso di fronteggiare la carenza di petrolio attingendo alle loro riserve strategiche.

Finora il comportamento dell'OPEC+ è stato accomodante, probabilmente improntato anche ad una tattica di wait-and-see, in attesa cioè degli eventi riguardo all'evoluzione del contagi da omicron. Resta il fatto che la volatilità rimarrà una caratteristica chiara anche nelle prossime settimane sul mercato petrolifero.

WTI e Brent risalgono

Nel frattempo sul mercato, il prezzo del greggio WTI è aumentato a oltre $ 76 al barile in questa prima sessione del nuovo anno. Il greggio Brent sale fino ad aggirarsi attorno a circa 78,8 dollari al barile, e disegna una candela shooting star pattern.
I prezzi del petrolio sono stati anche spinti dalla notizia che la produzione libica dovrebbe diminuire di 200.000 barili al giorno la prossima settimana mentre i lavoratori cercano di riparare un oleodotto danneggiato meno di due settimane dopo che la milizia ha chiuso il suo più grande giacimento.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *