Aprile 20, 2024

Lo stile inconfondibile

Tutti ne parlano, tutti vorrebbero averlo, ma quanti sanno cos’è veramente lo stile?
Come fa una persona ad avere stile e chi è che decide se qualcuno possiede o meno un po’ di stile?
Ci sono degli standard o si tratta solo di una deduzione soggettiva?
Innanzitutto lo stile è una variante continua, soggetta agli influssi del tempo e dello spazio, tendente a continue modifiche, ma ben determinata per ogni arco temporale.
Diversi stili, quindi, uno per ogni periodo, perché la moda, la letteratura, la vita e le abitudini sono in continua evoluzione, come la storia, è tutto un vortice in costante mutamento.
Nonostante ciò, nel calderone delle diverse mode che hanno dettato leggi, si può distinguere quella del periodo, perché ad ogni momento corrisponde uno stile ben preciso, con delle regole non scritte ma chiare e irremovibili.
Gli scrittori per la letteratura, gli stilisti per la moda, i poeti con le loro poesie, sono loro che nell’esternare il momento storico in cui erano vissuti creavano silenziosamente delle regole di stile.
Oggi la parola stile viene sempre più spesso associata alla moda, chi segue la moda ha stile, e chi vuole essere stiloso, ad oggi, deve stare attento al dettaglio.
Le regole vanno bene, buttarci un occhio e, se possibile, seguirle va ancora meglio, ma fate attenzione, perché in materia di regole lo stile, quello che piace e che conta, richiede molto criterio.
Non basta vestirsi come suggeriscono gli stilisti, non va bene essere alla moda se non si è portati per quella moda, risulterebbe assolutamente l’effetto contrario, e questo non è stiloso!
Bei vestiti, modelle altissime, pose giuste e situazioni ottimali, questa non è la vita di tutti i giorni e, aimè, non abbiamo tutti un metro e mezzo di gamba!
Avere stile significa interessarsi alla moda, essere sempre aggiornati e avere la capacità di riadattarla alle nostre esigenze, alla nostra fisicità e anche al nostro spirito!
Non potrei mai vestirmi da Hippy se dentro sono una carrierista convinta che il tailleur e la scarpa alta siano l’unica condizione per sentirmi a mio agio.
Il vestito non si deve solo mettere, un vestito si indossa, un vestito si porta e bisogna essere all’altezza dell’uno e dell’altro … se si è capaci e convinti di ciò che si indossa, qualsiasi cosa abbiamo deciso di mettere, non risulterà mai essere volgare o fuori luogo.
La parola d’ordine nel campo della moda, per risultare stilosi con gusto, è autocritica, non è facile uscire dal nostro corpo, buttare via ogni coinvolgimento e dare un giudizio oggettivo su noi stesse, eppure dobbiamo saperlo fare se vogliamo essere alla moda con stile, con il nostro stile che poco si discosta da quello della massa ma non ci rende ridicole!
Per le fan sfegatate della moda è difficile non seguirla al 100%, ma dobbiamo fare i conti con le nostre esigenze, con il nostro essere, non possono piacerci tutte le mode, non possiamo adorare i vestiti lunghi oggi e mettere una minigonna domani solo perché questo detta la moda … gli stilisti ci hanno già proposto tutto e prima o poi ci riproporranno di nuovo tutto, e noi dobbiamo avere le nostre preferenze, dobbiamo avere la creatività di indossare la minigonna sotto ad un velo trasparente lungo fino ai piedi, perché così ci sentiamo noi stesse, siamo a nostro agio con gli altri, troviamo il nostro stile e magari lanciamo anche la prossima moda!
Lo stile è qualcosa che c’è, c’è sempre stato e ci sarà in futuro, lo stile è moda ma soprattutto è personalità!
de Silvestri

Related Post