L’Italia tratti direttamente con la Federazione Russa per l’autorizzazione del vaccino Sputnik V

Le agenzie di stampa hanno rilanciato la notizia che l’Austria e la Repubblica Ceca dopo Ungheria e San Marino hanno avviato contatti con la Federazione Russa per il Vaccino Sputnik V. Se queste nazioni ritengono di poterlo acquistare senza passare per gli organismi europei credo che altrettanto possiamo farlo noi.

La salute dei cittadini viene prima delle regole europee. Inoltre, la Federazione Russa ha aiutato già un anno fa l’Italia con l’invio di personale medico e militare in Lombardia .

Il Gruppo culturale Tolstoj a Maggio inaugurerà le prime due targhe in segno di ringraziamento alla Federazione Russa per l’aiuto prestato in occasione della prima ondata di Covid. Ed in prospettiva una targa marmorea o un piccolo monumento a Bergamo . Il nostro auspicio è che per quel mese potremmo dare avvio anche alla campagna vaccinale con lo Sputnik V

Sarebbe bello avere per l’occasione del personale militare della Federazione Russa in Lombardia per portare le prime dosi soprattutto nelle provincie maggiormente toccate dalla pandemia

 

Marco Baratto
Gruppo culturale Tolstoj