Luglio 22, 2024

Molti componenti che ci circondano nella vita di tutti i giorni sono spesso lubrificati: il rubinetto dell’acqua in bagno, il meccanismo di regolazione del sedile della nostra auto, la cerniera che apre il forno nella nostra cucina…

All’interno dei processi di assemblaggio di questi e di migliaia di altri particolari è necessario pensare a dei grassi che permettano il buon scorrimento delle superfici per tutta la vita del componente, un’errata o ancor peggio una mancata dosatura porta sicuramente a problemi tecnici o a rotture premature.

Come si dosano i lubrificanti?

I grassi sono abitualmente contenuti in barattoli, taniche o fusti di varia dimensione, i sistemi di dosaggio aspirano dai contenitori originali il lubrificante alimentando in pressione specifiche unità di dosatura che lo erogano, creando punti, linee, oppure film sottili sui componenti.

Le pompe a piatto premente DAV Tech della serie PP permettono di evitare qualsiasi travaso del grasso dai fusti originali, e garantiscono inoltre un completo consumo del contenitore senza lasciare sul fondo residui, eludendo così ogni spreco.

I piatti prementi consentono di accoppiare perfettamente la pompa ai contenitori ed assicurano la mancanza di contaminazioni tra il lubrificante e l’ambiente circostante, evitano inoltre fenomeni di cavitazione della pompa e formazione di sacche d’aria.

Tubi di varie sezioni e lunghezze vanno poi ad alimentare le teste di dosaggio volumetriche della serie DAV.

Queste valvole dosatrici sono di tipo volumetrico, hanno quindi al loro interno una camera di volume regolabile che si riempie e svuota ad ogni ciclo; questa tecnologia permette di ottenere dosature accurate non influenzate da pressione, viscosità, temperatura del grasso.

Il riempimento e lo svuotamento della camera volumetrica possono essere oggettivati da sensori ed avvengono unicamente se la valvola è correttamente alimentata dal grasso in pressione; questo rende effettivamente oggettivabile il processo di dosaggio.

Le valvole di dosaggio della serie DAV possono essere equipaggiate anche con terminali speciali ad hoc per la dispensazione su più punti contemporaneamente, oppure con terminali spray che permettono di creare un sottile film di grasso nella zona interessata alla dispensazione.

Possono anche essere integrate su sistemi di dosaggio contactless dove, tramite motori, le testine vengono messe in rotazione e creano quindi un cordolo uniforme senza venire a contatto con il componente stesso.

 

DAV Tech Srl

Via Ravizza, 30

36075 – Montecchio Maggiore (VI)

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *