Kiepe Electric SpA: detergenti enzimatici per migliorare il processo di lavaggio a ultrasuoni

Kiepe Electric SpA: detergenti enzimatici per migliorare il processo di lavaggio a ultrasuoni

Kiepe Electric SpA, leader nella commercializzazione di soluzioni all’avanguardia per l’industria, include nella propria offerta detergenti enzimatici di qualità per migliorare il processo di lavaggio a ultrasuoni.

Milano, settembre 2022 – Il lavaggio a ultrasuoni è un processo adottato con successo in diversi ambiti industriali, dal settore medico-farmaceutico a quello dell’automotive e dell’aeronautica, passando per quello della lavorazione dei metalli. Si tratta di un metodo di pulizia molto innovativo, che prevede l’utilizzo di onde sonore a una frequenza superiore ai 18 kHz, non percepibile dall’orecchio umano. 

I componenti da sottoporre al processo di pulizia vengono posizionati in una vasca contenente un detergente specifico e un generatore a ultrasuoni trasmette le onde sonore attraverso appositi trasduttori collocati sul fondo o sulle pareti della vasca.

Il lavaggio a ultrasuoni offre diversi vantaggi, tra cui il principale riguarda la combinazione tra l’efficacia di pulizia e la conservazione dell’integrità dei componenti. In altri termini, con la pulizia a ultrasuoni si lavano strumenti e pezzi meccanici in modo meticoloso e senza danneggiare in alcun modo i prodotti

Il processo di lavaggio a ultrasuoni può essere ottimizzato grazie alla biotecnologia e, in particolare, tramite l’utilizzo di detergenti industriali enzimatici (come alternativa ai prodotti chimici tradizionali), come quelli proposti da Kiepe Electric SpA, azienda punto di riferimento per la selezione, personalizzazione e distribuzione di componenti e soluzioni per l’industria.

Sono diversi i vantaggi legati all’utilizzo di detergenti enzimatici industriali nel processo di lavaggio ad ultrasuoni, vediamo i principali: 

  • risparmio energetico: questi prodotti consentono di procedere con il lavaggio ad una temperatura più ridotta (30°/40° al posto degli 80° dei prodotti chimici tradizionali); 
  • minore scarto di pezzi meccanici non conformi: spesso in campo industriale i prodotti vengono scartati al controllo qualità a causa di una pulizia non accurata. Questi detergenti, invece, permettono un lavaggio molto accurato ed efficiente;
  • assenza di vapori nocivi: le temperature più basse consentono di evitare la produzione di vapori nocivi, tipica delle procedure di lavaggio ad alta temperatura;
  • minori costi di gestione;
  • ciclo di lavaggio più veloce: questi prodotti agiscono immediatamente separando e degradando gli oli presenti sui pezzi meccanici, consentendo di risparmiare sia tempo che energia elettrica;
  • minore quantità di prodotto necessaria: i detergenti enzimatici industriali richiedono una concentrazione minore di prodotto (2% detergente e 98% acqua) rispetto ai prodotti chimici tradizionali;
  • ciclo di vita del bagno di lavaggio prolungato: questi prodotti permettono ai residui di sporco e grasso di salire sulla superficie dell’acqua e non mescolarsi ad essa, portando – oltre ad un’estensione del ciclo del bagno di lavaggio – anche ad una migliore gestione di residui e rifiuti speciali.

Nello specifico, il detergente sgrassante anticorrosivo enzimatico ECODD4107 di Kiepe Electric SpA è un prodotto di alta qualità a base alcalina che permette di rimuovere efficacemente anche il grasso e lo sporco più ostinati, come quelli derivanti dalle lavorazioni meccaniche. Il detergente si può impiegare all’interno delle vasche a lavaggio a ultrasuoni e svolge una funzione protettiva contro la corrosione con azione schiumogena controllata, particolarmente indicata nell’ambito dei processi automatici per la lavorazione dei metalli. 

Efficace anche con temperature fino a 80°C, il detergente sgrassante anticorrosivo enzimatico ECODD4107 si può utilizzare con successo anche nel comparto della stampa, dal momento che, grazie alla sua azione sgrassante, permette di eliminare con facilità le tinte all’acqua specifiche del settore tipografico.

Il prodotto, inoltre, è privo di solventi e siliconi e non altera né i materiali plastici né le vernici.