Luglio 16, 2024

Jobiri: perché i social network sono uno strumento efficace per la ricerca di lavoro

Usati nel modo giusto, i social media possono diventare un potente alleato per chi è in cerca di lavoro: gli esperti di Jobiri, primo career advisor digitale intelligente, spiegano come convertirli in strumenti di ricerca utili ed efficaci.       

Milano, febbraio 2023. La ricerca di un nuovo impiego è sempre una sfida a causa della complessità del mercato del lavoro, della competizione e del tempo necessario a cercare e valutare le offerte. Eppure non bisogna dimenticare che viviamo in un momento storico, che, per quanto incerto e per molti aspetti difficile, è estremamente dinamico. Le opportunità, tuttavia, non mancano. E nemmeno gli strumenti per coglierle, a partire dai social media. L’importante è scegliere quelli giusti e usarli nel modo opportuno. Se i metodi tradizionali non portano ai risultati auspicati, il ricorso ai social media può aumentare in modo significativo il range delle possibilità, e diventare un fattore decisivo per il buon esito della ricerca.   

Vediamo in che modo attraverso i consigli degli esperti di Jobiri, specializzati in soluzioni di supporto alla carriera ottimizzate grazie all’intelligenza artificiale, con esperienza verticale nelle consulenze ai professionisti che hanno la necessità, o il desiderio, di trovare un nuovo impiego e dare una svolta al proprio percorso professionale. 

LinkedIn

Nato esattamente a questo scopo, è uno dei social più usati dalle imprese per fare recruiting e uno dei più frequentati dagli aspiranti candidati.

La sezione “Lavoro” consente di affinare la ricerca con un set di filtri molto utili per ricevere offerte su misura. È infatti possibile selezionare settore professionale desiderato, ruolo, città, ma anche livello di esperienza, tipo di azienda, tipologia contrattuale.

Facebook

Benché creato ad altri fini, anche Facebook è un buon osservatorio per le offerte lavorative. Si possono trovare nella sezione più generica (“Notizie”), in quella dedicata (“Offerte di Lavoro”), oppure nella pagina ufficiale dell’azienda di proprio interesse

Twitter

Le preferenze variano a seconda del settore, ma in generale Twitter piace molto alle aziende, che lo usano per promuovere i propri servizi e invitare gli utenti sul proprio sito. 

Ora, come sfruttare a pieno le potenzialità di questi social per rendere più efficace la ricerca di lavoro? Con una serie di buone pratiche tanto semplici quanto trascurate:

  • creare un profilo professionale chiaro, completo (e ovviamente veritiero)
  • aggiornarlo con regolarità
  • seguire aziende e figure professionali dell’ambito d’interesse
  • partecipare alle conversazioni su temi lavorativi che si ritengono di rilievo
  • condividere contenuti di valore per la community del settore
  • fare networking: i social media sono nati per mettere in relazione le persone, e creare una rete di contatti affini è uno dei modi migliori per condividere informazioni e risorse utili  

Fonte: www.jobiri.com/come-usare-social-network-per-trovare-lavoro/

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *