Luglio 18, 2024

Siamo in primavera e nonostante tutti gli avvenimenti di questi giorni, questo potrebbe essere il periodo giusto per imbiancare la casa. Bisogna però considerare una cosa. Come faccio ad imbiancare casa se non l’ho mai fatto. Bene oggi ti voglio confessare alcuni segreti e piccole malizie per tentare di imbiancare senza problemi.

Le principali regole per imbiancare

  • Scegliere la giusta attrezzatura, difatti non bisognerebbe mai risparmiare in pennelli, rulli ecc. Meglio dotarsi di un attrezzatura professionale.
  • Comprare un’idropittura di qualità. Se abitate in città meglio scegliere un’idropittura lavabile, mentre se la vostra casa è posta in zone verdi meglio preferire un’idropittura traspirante.
  • Coprire perfettamente pavimenti, mobili ed oggetti.
  • Stuccare i muri con stucco pronto in pasta per i piccoli buchi e gesso per i grandi fori.
  • Diluire la pittura al 30% circa con acqua. Leggi sempre le istruzioni e valuta di dare preventivamente del fissativo isolante se i muri sono sfarinati e nuovi.
  • Profilare con un pennello angoli, bordi e spigoli.
  • Usare il rullo per dipingere le pareti. Generalmente è consigliato dare almeno due mani. Attendere almeno due o tre ore tra una mano e l’altra. Nei periodi freddi bisogna attendere fino a 24 ore.

Un altro ottimo consiglio che ci ha riferito l’impresa Wall Specialist di Milano è quello di applicare le idropitture con colori base molto forti con una pennelessa. Questo attrezzo eviterà di far notare le classiche rullate. Inoltre se intendete chiamare un impresa è molto importante valutare i vari listini prezzi degli imbianchini.

Saper distinguere le idropitture:

Quali sono le migliori pitture? Quale pittura devo preferire tra le varie in commercio? Bene, oggi cerchiamo di fare un po di chiarezza sul vari prodotti in commercio:

  • Tempere: idropitture formulate prevalentemente con carbonati di calcio. Poca resina e poco titanio. La copertura avviene per spessore. Viene preferita per le grandi superfici tipo capannoni.
  • Idropitture lavabili: generalmente sono l’opposto delle tempere. Ovvero: vengono formulate con una maggiore percentuale di titanio (colorante bianco) e con resina come legante. Sono abbastanza lavabili e coprono per via del titanio, di conseguenza gli spessori sono minimi.
  • Idropitture traspiranti: sono la classica via di mezzo. Sono preferite negli ambienti umidi.

Spero che questa guida possa aiutarti ad iniziare a pensare di dipingere la casa.

 

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *