Il pericolo occulto degli antidolorifici

Il pericolo occulto degli antidolorifici

 

 

 

 

Latina. Sabato 3 dicembre i volontari della Fondazione Un mondo libero dalla droga hanno donato  gli opuscoli informativi   “La verità sugli antidolorifici” in zona Campo Boario. 

Ora, qualcuno potrebbe chiedersi : ” Gli  antidolorifici sono una droga?”  Sì, lo sono. A volte sono necessari ma il loro abuso può essere fatale e, nell’opuscolo sopracitato, troviamo  una spiegazione esauriente del perchè sono classificati in quel modo.

 “L’uso a lungo termine di antidolorifici può portare a dipendenza, anche in persone cui sono stati prescritti per alleviare una condizione fisica, ma alla fine cadono nella trappola dell’abuso e del’assuefazione”. Tralasciamo qui poi tutti gli effetti collaterali che creano e che sono tanti. Questo è  però l’aspetto più crudele: “In alcuni casi, i pericoli non vengono a galla fin quando non è troppo tardi.” Ed ancora: “Dosi massicce possono causare il rallentamento della respirazione fino all’arresto completo e alla morte.” Nel 2007, sempre dai dati riportati nell’opuscolo, l’abuso dell’antidolorifico Fentanyl ha ucciso più di 1000  persone. Inoltre :”Sii è scoperto che era dalle 30 alle 50 volte più potente dell’eroina.” Sì, gli antidolorifici sono decismente una droga.

Nell’opuscolo  citato sono riportati  poi dati preoccupanti secondo i quali l’abuso di farmaci prescritti dai medici è in aumento. I dati riguardano gli Stati Uniti e, sempre in quella nazione, l’abuso è in aumento soprattutto tra gli adolescenti. 

C’è da chiedersi a questo punto  perchè  così tanti giovani si rivolgano a questi farmaci per esaltarsi.

Ecco  la risposta: “Secondo un sondaggio, quasi il 50% degli adolescenti crede che assumerli sia più sicuro che assumere droghe illegali da strada.”

E’ una situazione drammatica ma la soluzione è semplice: far conoscere come stanno veramente le cose.
Di questo si occupa  Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, un’associazione di pubblica utilità, non a scopo di lucro, che dà ai giovani e agli adulti informazioni basate sui fatti in merito alla droga e, per fare questo  ha creato opuscoli informativi sulle droghe più comuni, tra cui appunto quello sugli antidolorifici.

Ha scritto  il filosofo ed umanitario L. Ron Hubbard: “Alcuni pensano a torto di “stare meglio” o “di agire meglio” oppure “di essere più felici” quando assumono droga. Questa è solo un’altra illusione. Prima o poi la droga li distruggerà fisicamente. Dissuadili dall’assumere droga e, se lo stanno facendo, persuadili a cercare aiuto per smettere di assumerla”.

E’ questo lo scopo di questi opuscoli.  Ad oggi, più di 700 milioni di persone hanno sentito o visto quel messaggio ed i tassi di utilizzo sono drasticamente calati ovunque i materiali della campagna abbiano raggiunto intere popolazioni. La campagna, patrocinata dalla Chiesa di Scientology, ha lo scopo di dare le corrette informazioni  in particolar modo ai giovani perché possano fare delle scelte consapevoli  sapendo quali sono gli effetti negativi che queste sostanze causano

Per maggiori informazioni:

3775534347 oppure  www.laveritasulladroga.org