Giugno 16, 2024

Per i pensionati italiani meglio cercare le gioie che ci sono a disposizione, invece di pensare purtroppo solo ai numerosi tagli fatti a loro svantaggio. È grazie alla corretta informazione infatti che i piccoli prestiti continuano a salire, perché se ben ponderati, rappresentano la giusta risorsa per coloro che hanno bisogno di liquidità.

I finanziamenti ai pensionati, rappresentano la possibilità di soddisfare le piccole esigenze personali o familiari. Ciò avviene grazie ad esperti professionisti come il Gruppo Santamaria S.p.A. intermediario del credito che in certo senso fanno fruttare la cessione del quinto.

Insomma parliamo di un prestito della durata massima di dieci anni che può essere richiesto anche ad istituti finanziari formati da esperti del settore, a tassi di interesse privilegiati e ben al di sotto delle altre tipologie di finanziamento. C’è fra l’altro, la possibilità di prendere tutte le dovute informazioni già dal web, attraverso l apposito sito, ricco di informazioni con i dovuti metti per contattare l’istituto di credito.

La cessione del quinto non è altro che un prestito garantito che si espleta mediante trattenute automatiche del quinto della pensione. Si tratta di una garanzia che l’ente utilizza per la restituzione del prestito che ha erogato al pensionato. L’importo della rata dipende da diversi fattori, dalla durata ma anche dalla somma richiesta.

Inoltre l’importo della rata, trattandosi proprio di cessione del quinto, dipende soprattutto dall’entità della pensione stessa che viene percepita dal richiedente. Maggiore sarà la pensione e maggiore di conseguenza potrà essere la rata e l’importo che si richiede. Inoltre va ricordato che l’importo della rata, va calcolata al netto delle ritenute fiscali e previdenziali, proprio per non inficiare la cifra della pensione minima stabilita dalla legge.

Nello specifico, dopo il benestare, se così vogliamo dire, dell’Inps, la somma viene erogata dall’istituto di credito immediatamente sul conto corrente bancario del pensionato. Sul sito ufficiale del gruppo sopra riportato, si possono trovare degli esempi e sopratutto tanti motivi per cui valga la pena fidarsi.

Come ad esempio il fatto stesso che il gruppo abbia sottoscritto la “Carta dei servizi” del Codacons. Una carta che viaggia di pari passo con il contratto e che letteralmente, gli obbliga alla totale trasparenza nei confronti di tutti i clienti. Una carta che deve essere sempre a disposizione, prima, dopo e durante il contratto.

Carta che gli ha fatto avere la fiducia di numerose persone che hanno deciso di cedere il quinto per riuscire a togliersi qualche piccolo sfizio o che magari avevano intenzione di aiutare i parenti più prossimi. Insomma sono tante le motivazioni e nulla costa, se si voglia chiedere informazione.

Di fatto il gruppo si muove su tutto in territorio in diversi modi, basta semplicemente chiedere telefonicamente e si otterranno tutte le dovute risposte. Una cosa è sicura, basta semplicemente non fidarsi troppo facilmente del primo che capita ma semplicemente informarsi, informarsi tanto, l’informazione non è mai abbastanza.

E scoprire così quanto è facile e per nulla invasivo, riuscire ad avere un buon aiuto per i propri bisogni.

Related Post