Il cibo adatto ad un cane puppy

Se hai da poco adottato un cucciolo di cane noterai in te una miriade di sensazioni che renderanno questo momento emozionante. Ti sentirai eccitato e felice di avere nella tua famiglia un nuovo e piccolo membro che allegrerà le tue giornate, ma percepirai anche un grande senso di responsabilità. Inizialmente ti sentirai spaesato perché, soprattutto se è il primo animale che adotti, dovrai imparare ad approcciare a lui nel modo corretto, capire di cosa ha bisogno, educarlo e nutrirlo. Non è una scelta facile e scontata perché avrai completamente nelle tue mani la crescita e la salute di un animale e, pertanto, dovrai prendertene cura.

Prima di compiere questo passo è necessario informarsi e chiedere un parere a persone esperte, se serve, per prepararsi al meglio al giorno in cui lo porteremo a casa.

Una delle più grandi responsabilità, che incide anche sulla salute del nostro nuovo amico a quattro zampe, è l’alimentazione ed essa varia in base all’età del cane. Un cucciolo avrà bisogno di un adeguato cibo per cani puppy studiato appositamente per lo svezzamento del cagnolino, di qualsiasi razza esso sia. Scegliere la giusta alimentazione per le prime settimane di vita, infatti, è un passaggio cruciale da non sottovalutare, in quanto in questa fase potrebbero insorgere delle intolleranze che costringerebbero il cane a seguire una dieta particolare per il resto della sua vita.

 

L’alimentazione dai primi giorni di vita fino allo svezzamento

Un cane appena nato ha bisogno di un’alimentazione basata esclusivamente sul latte, possibilmente materno, essendo un alimento completo che contiene tutti i nutrienti necessari per una crescita regolare. Nel caso in cui non fosse possibile dargli il latte materno, in commercio si trova il latte in polvere adatto per la sua tenera età. È importante ricordare che il latte vaccino non è adatto per i cani, in quanto può provocare delle intolleranze. Questo semplice piano alimentare va seguito per le prime 3-4 settimane, per poi iniziare la fase dello svezzamento.

Nella fase dello svezzamento, che inizia generalmente intorno alla quarta settimana, ma le tempistiche esatte variano in base alla razza, bisogna alternare il latte al cibo solido. È proprio in questo passaggio, infatti, che il cucciolo inizierà a provare alimenti diversi dal latte, come delle crocchette per cani puppy, e che dovrà abituarsi a nuove consistenze e nuovi sapori, esattamente come avviene per i bambini.

Superato lo svezzamento, oltre i due mesi il cane avrà un fabbisogno energetico elevato, bruciando molte più calorie di quando era cucciolo. È in questo momento che si possono introdurre nella sua alimentazione crocchette o, in alternativa, dei cibi fatti in casa, purché contengano il giusto quantitativo di carboidrati e proteine, fondamentali per la creazione di una struttura fisica robusta e per una crescita sana.

 

Crocchette per cani

Le crocchette per cani sono un’ottima soluzione per un’alimentazione bilanciata e completa. Ovviamente non tutte quelle presenti sul mercato possono essere considerate un cibo di qualità perché spesso contengono prodotti scadenti. È fondamentale leggere le etichette e informarsi per capire se esse soddisfano i requisiti fondamentali e sono adatte all’alimentazione del nostro amico a quattro zampe.

Le migliori crocchette per cani contengono ingredienti di origine animale, come pollo, manzo, tonno o salmone, ma anche uova o latte, quindi fonti proteiche di ottima qualità. Inoltre, devono avere degli ingredienti di origine vegetale, come verdura, legumi e cereali, che forniscono fibre, minerali, vitamine e proteine. Molti croccantini hanno anche un’importante funzione di pulizia dei denti e del cavo orale, che evitano la formazione di tartaro e placca.