I Volontari di Scientology sul piazzale della Stazione

I Volontari di Scientology sul piazzale della Stazione

I volontari di Scientology hanno scelto il piazzale della Stazione per effettuare la raccolta di cartacce abbandonate.

I Volontari di Scientology si recano presso il piazzale della Stazione.

I Ministri Volontari di Scientology si sono recati nel piazzale della stazione ferroviaria dove si trovano anche la stazione del Metro e dei Bus. L’area è naturalmente molto frequentata per tutta la giornata. Anche in questo caso l’obbiettivo è rendere più gradevole la zona per le persone che si trovano a transitarvi.

La dotazione rimane la solita: sacchi, guanti e pinze per effettuare una ampia perlustrazione in tutte le aree pubbliche antistanti la stazione ferroviaria. Con le caratteristiche giacche gialle i volontari hanno raccolto pezzi di plastica, cartacce, confezioni, bottiglie, tappi e lattine. L’iniziativa ha voluto ispirarsi al motto: “Qualcosa si può fare a riguardo”, intervenendo sui piazzali della stazione sempre molto utilizzati da studenti e visitatori per renderli sempre più gradevoli e lasciare così un messaggio di cura verso l’ambiente e di diffusa responsabilità individuale.

I passanti presenti si sono complimentati e hanno ringraziato i volontari. Alcuni di loro hanno aiutato collaborando nella raccolta degli oggetti. Una coppia di anziani ha chiesto informazioni sulle attività effettuate e ha affermato: “Comunque siete bravissimi”.

Una mamma, che stava transitando con il figlio,  rivolta a lui ha detto: “Ecco, dovresti anche tu fare come loro” e ha ringraziato i volontari per quanto stavano facendo. Una signora ha chiesto che cosa si stava svolgendo e dopo averle illustrato l’iniziativa si è complimentata. Alcuni passanti hanno commentato: “Che bravi che puliscono!”.

I Ministri Volontari di Scientology ritorneranno sabato prossimo, su un’altra area della città, per continuare l’attività.

Chi sono i Ministri Volontari della Chiesa di Scientology

Che prestino servizio presso le proprie comunità o che si trovino all’altro capo del mondo, il motto dei Ministri Volontari di Scientology è “Qualcosa si può fare”. Questo programma, creato a metà degli anni Settanta da L. Ron Hubbard e patrocinato dalla Church of Scientology International come servizio religioso sociale, oggi costituisce una delle più ampie e visibili forze di soccorso indipendenti a livello internazionale.

Un Ministro Volontario è una persona che “aiuta il suo prossimo come opera di volontariato, ripristinando lo scopo, la verità e i valori spirituali nella vita degli altri”. Centinaia di migliaia di persone, al di là del loro credo, sono state addestrate, di persona oppure online, su un’ampia serie di tecniche basate sui fondamenti di Scientology per alleviare le sofferenze fisiche, mentali e spirituali e migliorare ogni aspetto della vita: comunicazione, studio, matrimonio, modo di allevare i figli, affrontare lo stress, avere successo nel lavoro, raggiungere le proprie mete e molto altro ancora.

Inoltre, una rete globale di volontari forma la Squadra Permanente di Ministri Volontari per Intervento in Caso di Calamità, che si mobilita in caso di calamità causate dall’uomo o naturali, rispondendo all’appello ovunque sia necessario. Collaborando con circa 1.000 organizzazioni ed enti, tale squadra ha utilizzato le proprie abilità ed esperienza per fornire supporto fisico e aiuto spirituale in centinaia di luoghi colpiti da calamità.