I Volontari di Scientology al giardino Gerre

I Volontari di Scientology al giardino Gerre

I Ministri Volontari di Scientology si sono recati al giardino Gerre per raccogliere cartacce e abbeverare gli aceri.

Il giardino Gerre più gradevole con i volontari di Scientology.

Un gruppo di Ministri Volontari di Scientology si è recato presso il giardino Gerre, compreso fra Via Francesco Petrarca e la tangenziale ovest della città, per ripulirlo da cartacce. Come consueto si sono divisi in squadre percorrendo gli spazi verdi, l’area riservata ai giochi e le siepi che lo delimitano. Con sacchi, guanti e pinze hanno  potuto raccogliere i rifiuti abbandonati che lo deturpano e che purtroppo mostrano uno scarso senso civico di solo alcuni cittadini che lo frequentano. Come spesso succede, sotto alcuni arbusti, sono state trovate e raccolte numerose bottiglie e lattine.

Tutti i rifiuti abbandonati sono stati raccolti in sacchi poi lasciati negli appositi raccoglitori predisposti dal comune. I volontari di Scientology si stanno impegnando per restituire agli abitanti della zona un parco più sano e ordinato. Desiderano anche promuovere una pratica individuale ed un senso civico e di comunità che potrebbero rendere più efficace il lavoro delle istituzioni. Si tratta di un messaggio verso il quale i Ministri Volontari di Scientology desiderano offrire il loro contributo, ispirati dal loro motto “Qualcosa si può fare a riguardo”.

Alcuni passanti si sono avvicinati con curiosità ed hanno espresso un sincero apprezzamento scambiando quattro chiacchiere con i volontari.

Questi hanno anche approfittato della iniziativa per abbeverare i 3 aceri che in febbraio hanno posato al giardino Gerre, in collaborazione con il comune, e per i quali hanno assunto l’impegno di farli crescere a dispetto dei periodi di scarsità di acqua come quello che stiamo vivendo.

I Ministri Volontari di Scientology ritorneranno presto, anche su altri parchi, per continuare l’attività.

Ministri Volontari della Chiesa di Scientology

Che prestino servizio presso le proprie comunità o che si trovino all’altro capo del mondo, il motto dei Ministri Volontari di Scientology è “Qualcosa si può fare”. Questo programma, creato a metà degli anni Settanta da L. Ron Hubbard e patrocinato dalla Church of Scientology International come servizio religioso sociale, oggi costituisce una delle più ampie e visibili forze di soccorso indipendenti a livello internazionale.

Un Ministro Volontario è una persona che “aiuta il suo prossimo come opera di volontariato, ripristinando lo scopo, la verità e i valori spirituali nella vita degli altri”. Centinaia di migliaia di persone, al di là del loro credo, sono state addestrate, di persona oppure online, su un’ampia serie di tecniche basate sui fondamenti di Scientology per alleviare le sofferenze fisiche, mentali e spirituali e migliorare ogni aspetto della vita: comunicazione, studio, matrimonio, modo di allevare i figli, affrontare lo stress, avere successo nel lavoro, raggiungere le proprie mete e molto altro ancora.

Inoltre, una rete globale di volontari forma la Squadra Permanente di Ministri Volontari per Intervento in Caso di Calamità, che si mobilita in caso di calamità causate dall’uomo o naturali, rispondendo all’appello ovunque sia necessario. Collaborando con circa 1.000 organizzazioni ed enti, tale squadra ha utilizzato le proprie abilità ed esperienza per fornire supporto fisico e aiuto spirituale in centinaia di luoghi colpiti da calamità.