Cos’è il Private Banking per Banca Generali: l’approfondimento su “Protezione&Risparmio”

“Oggi sempre più spesso si sente parlare di private banking e di servizi private per i Clienti delle banche”: l’impegno di Banca Generali e l’attenzione per il cliente anche nel nuovo blog “Protezione&Risparmio” inaugurato di recente.

Private Banking: il nuovo blog di Banca Generali

Nasce per fornire supporto ai risparmiatori e aiutarli a comprendere in maniera semplice e chiara i temi economici che dominano il dibattito attuale “Protezione&Risparmio”, il nuovo blog di Banca Generali. Private Banking ma anche investimenti ESG e sostenibilità, inflazione, mercati ed economia reale: diversi i temi proposti dall’Istituto nell’ottica di intercettare il bisogno sempre più crescente di una informazione accurata e professionale anche in ambito economico. Ma l’obiettivo, come ha spiegato in occasione del lancio Michele Seghizzi, Direttore Marketing & Relazioni Esterne di Banca Generali, è anche e soprattutto di fornire “risposte concrete ai quesiti dei risparmiatori attraverso l’esperienza dei nostri professionisti”. In questa direzione guarda ad esempio l’approfondimento sul Private Banking, uno dei primi articoli pubblicati nel blog.

Private Banking: la vision di Banca Generali

Non sono i servizi, ma la modalità di erogazione a fare la differenza: lo spiega Banca Generali nel focus dedicato al Private Banking sul suo nuovo blog. Nato per soddisfare i bisogni di una clientela con patrimoni di entità rilevante (la soglia di ingresso è in media attorno ai 500.000 euro), implica necessariamente il coinvolgimento di un professionista dedicato con cui costruire nel tempo un rapporto di fiducia. Dalla gestione dei patrimoni mobiliari e immobiliari fino alla consulenza in materia di investimenti, assicurazioni o previdenza sono diversi i servizi che i private banker sono in grado di fornire oggi nell’ottica di supportare i clienti a 360°, anche supervisionando e coordinando attività diverse dai servizi bancari e avvalendosi di una rete di professionisti terzi. Fondamentale quindi, come osserva Banca Generali, il rapporto di fiducia che si viene a creare: “In un contesto di sostanziale omogeneità nella value proposition relativa ai servizi di private banking, ci distinguiamo rispetto agli altri operatori per i servizi di consulenza patrimoniale offerti ai Clienti attraverso relazioni di fiducia che si instaurano tra il Consulente e il Cliente. Una relazione che assume un ruolo centrale nel nostro modello di servizio ed è valorizzata dall’offerta che mettiamo a disposizione”.