Luglio 21, 2024

Consumare meno pellet: un gesto per il pianeta

Perché sia una scelta davvero sostenibile sia economicamente sia ecologicamente, anche il pellet va usato con giudizio e vanno evitati gli sprechi. Con i consigli degli esperti di Pellet1 è più semplice usare il pellet in modo intelligente.

Milano, maggio 2023. La stufa a pellet, ormai è risaputo, è il modo più economico di riscaldare la casa: anche dopo i rincari degli ultimi anni, il pellet mantiene un costo notevolmente più basso rispetto ad altre fonti di energia o calore. Non solo sostenibile a livello economico: il pellet è anche una scelta ecologica, essendo fatto in legno e resine naturali e causando bassissime emissioni di CO2.

Tuttavia, anche il pellet è soggetto ad un cattivo utilizzo che ne causa uno spreco evitabilissimo! Ci sono infatti diversi fattori da cui dipende il consumo più o meno alto di pellet da parte della stufa, e per questo gli esperti di Pellet1 svelano i relativi accorgimenti per evitare sprechi.

Come consumare meno pellet: consigli utili

Il primo e più importante fattore è la qualità del pellet stesso: quello di scarsa qualità spesso si consuma più velocemente, causando inoltre maggiori problemi alla stufa (ostruzioni, residui stratificati). Anche il tipo di pellet fa la differenza: ad esempio il pellet di faggio, in sé non di bassa qualità, ha la caratteristica di bruciare più velocemente rispetto agli altri, in particolare rispetto all’abete.

L’umidità è poi il peggior nemico del pellet: usando trucioli con un tasso di umidità troppo alto ci vorrà più pellet per raggiungere la temperatura desiderata; bisogna dunque controllare questo parametro sulla confezione prima dell’acquisto e conservare il pellet acquistato in modo che non prenda umidità nel frattempo.

Le caratteristiche della stufa possono portare ad uno spreco di prodotto, soprattutto se è troppo poco potente ed è “costretta” a maggiori prestazioni e, di conseguenza, consumi. Anche il tiraggio della canna fumaria, se troppo alto, causa un maggior consumo di pellet.

In generale, il consiglio è di acquistare una stufa adatta alle dimensioni degli ambienti in cui verrà usata e impostarne correttamente i parametri.

Infine, la coibentazione delle stanze gioca un ruolo fondamentale nella dispersione del calore al loro esterno e, di conseguenza, nell’utilizzo di risorse necessarie a raggiungere e mantenere le temperature desiderate.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *