Luglio 15, 2024

La coibentazione è una tecnica impiegata per l’isolamento di due luoghi che hanno differenti condizioni ambientali, cosicché non avvenga tra loro uno scambio di calore o di vibrazioni sonore. La coibentazione garantisce dunque isolamento termico, acustico o termoacustico.

Cos’è la coibentazione?

Attraverso la tecnica della coibentazione si possono isolare gli ambienti in modo da evitare tra loro scambi di calore (scambio termico) o vibrazioni (scambio acustico). Se una casa ha, ad esempio, un buon isolamento, il calore è trattenuto all’interno della casa durante l’ inverno e, con lo stesso principio, il calore estivo resta all’esterno durante i mesi caldi.

La coibentazione pannelli per pareti può essere effettuata attraverso l’impiego di materiali coibentanti differenti in base alla destinazione d’uso, quindi la zona da isolare e anche in base al clima del luogo in cui viene fatto l’isolamento. Occorre inoltre valutare  l’eventuale  presenza  di umidità provocata da eccessivi sbalzi di temperatura.

Le superfici destinate all’isolamento possono essere tetti, sottotetti, pavimenti e pareti. I materiali impiegati per la coibentazione sono diversi e variano anche in base alla destinazione del pannello coibentato.

Materiali per la coibentazione

Per l’isolamento termico vengono impiegati pannelli realizzati in materiale di diverso tipo, dal naturale al sintetico.

Tra le materie prime più utilizzate troviamo:

Legno, fibre del legno e cellulosa, sughero, fibre tessili di iuta, cotone e lino rientrano tra i materiali di origine vegetale. Questi materiali sono ecologici, atossici ed hanno un’elevata potenza isolante.

Lana di roccia, lana di vetro ed argilla rientrano tra i materiali di origine minerale, si tratta di materiali  molto resistenti all’umidità ed alla combustione e sono eccellenti per l’isolamento acustico oltre che per l’isolamento termico.

Per realizzare i pannelli coibentati si impiegano anche materiali di origine sintetica, si tratta di prodotti più economici che derivano della lavorazione del petrolio, ad esempio il polistirene espanso, molto utilizzato per l’isolamento dei pavimenti.

Perché usare i pannelli coibentati

Una casa ben isolata termicamente è una casa che scongiura il rischio di  inutili dispersioni termiche e che consente  un risparmio di energia che si tradurrà in un risparmio sulla bolletta del gas e della luce .

Ma non è solo l’ottimizzazione energetica che trae vantaggio dalla coibentazione della propria casa, anche il comfort e la vivibilità della casa trarranno beneficio dall’isolamento termico ed acustico. Inoltre coibentando si aumenta la classe dell’edificio e la sua conseguente valutazione economica.

Come si esegue la coibentazione

La coibentazione si effettua interponendo tra due pannelli un materiale isolante che non consente  lo scambio di calore o lo scambio di vibrazioni.

La coibentazione svolge un ruolo rilevante in molti processi industriali, in particolare per rispettare ed adeguarsi  ai nuovi e sempre più necessari criteri di efficienza energetica di un’abitazione, ad esempio nelle fasi di progettazione, realizzazione e gestione di una costruzione green.

Concludendo,  un’adeguata coibentazione termica delle pareti di una casa permette di ridurre il flusso termico uscente ed entrante, una casa isolata termicamente ha più valore e vi si vive meglio, una casa isolata termicamente è una casa a risparmio energetico e rispetta l’ambiente.

 

 

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *