Alcuni falsi miti e convinzioni da sfatare nell’educazione del cucciolo

Ci sono alcune convinzioni che si hanno sull’addestramento dei cani che sono totalmente sbagliate, molti pensano che basta portare il cucciolo a un training con un addestratore per stare apposto definitivamente, ma in realtà non c’è niente di più sbagliato.
Di seguito scopriamo sette miti da sfatare e gli errori più comuni che si commettono solitamente quando si tratta di addestrare i cuccioli di cane.

  1. Ai cuccioli non serve di essere educati a stare con altri cani perché non vengono aggrediti

Molti credono che un cucciolo che si avvicina ad un adulto non verrà mai aggredito, ma questa cosa è vera solo finché resta nella cucciolata protetta dalla madre, ma non appena ne esce, diventa un esemplare come gli altri. Non esiste alcuna inibizione al morso da parte dei cani adulti e il comportamento più irruento del cucciolo potrebbe portarli a provare maggiore fastidio.

  1. Una volta addestrato il cucciolo, questo non dimentica più i comandi

Sbagliato, i comandi come seduto, fermo e zampe, devono essere esercitati spesso altrimenti potrebbe dimenticarli, come noi dimentichiamo tante cose.

  1. Strattonare il guinzaglio serve per la correzione

Un metodo vecchio, secondo il quale un colpo di strattone al guinzaglio serve per abituare il cane all’obbedienza, ma è una filosofia molto vecchia, superata da tempo, inoltre, è un pericolo per la salute e il benessere degli animali.

  1. I cani non devono salire su divani e sui letti

Non è vero, dipende da noi, la cosa importante è che salga su letti, divani o poltrone quando siamo noi a dirglielo e che non consideri la cosa uno spazio esclusivo per se.

  1. Alcune razze sono più facili da educare e altre più difficili

Molti pensano che a seconda delle razze alcuni cani siano più o meno aggressivi, in realtà non è vero, ogni cane può essere educato tenendo conto delle sue caratteristiche individuali, il successo dipende dal metodo di educazione scelto e non dalla razza.

  1. Il cane può saltarci addosso coi vestiti giornalieri ma non con quelli eleganti

Il cane non è in grado di distinguere i look, per cui questo comportamento potrebbe risultargli contraddittorio e indurlo a non comprendere cosa fare. Se non desideriamo che il cane metta le zampe sui vestiti nuovi allora bisogna escludere questo comportamento a prescindere.

  1. I cani appartenenti alla stessa razza non si attaccano mai tra loro

Le avversioni tra cani non dipendono dalla razza ma da altri fattori, se da una parte è vero che i cani della stessa razza possono avere un comportamento e un linguaggio del corpo simile, dall’altra non vuol dire che non avranno mai contrasti tra di loro.

  1. Due cuccioli possono dividersi la ciotola

Assolutamente no, bisognerà acquistare due ciotole per cani nel caso si abbiano due cuccioli in casa, ognuno di loro dovrà avere il proprio spazio e le proprie cose, è importante che vengano delineati i confini e che entrambi i cuccioli abbiano spazi e oggetti riservati, assolutamente sconsigliata la condivisione.