Zanzariere e bonus fiscali: scopriamo quali vantaggi

Zanzariere e bonus fiscali: scopriamo quali vantaggi

Indispensabili per la loro funzione di proteggere le abitazioni dall’invasione di insetti e allo stesso tempo garantire una corretta circolazione dell’aria al loro interno, le zanzariere sono ormai diventate un elemento imprescindibile dell’arredo moderno. Ma come già accade per serramenti e finestre in legno, sono previste agevolazioni fiscali in caso di sostituzione o nuova installazione?

La risposta è subito affermativa. Infatti, anche la sostituzione di zanzariere rientra tra le spese per le quali è possibile richiedere l’Ecobonus, ovvero la detrazione al 50%. Ma c’è di più, perché ad essere annoverato è anche il Superbonus 110%, ovviamente nel caso di intervento realizzato insieme ad uno o più lavori trainanti.

Ai fini del godimento dei benefici fiscali, è importante tuttavia che vengano rispettati alcuni requisiti, e cioè che le zanzariere vengano applicate a protezione di finestre e in maniera solida con l’involucro edilizio, ed essere installate all’interno o all’esterno della superficie vetrata. E ancora, possedere un valore del fattore di trasmissione solare totale accoppiato al tipo di vetro della superficie vetrata protetta inferiore o uguale a 0,35, secondo quanto previsto dalla norma UNI EN 14501.

Tra le spese ammesse, non solo la fornitura e la messa in opera delle zanzariere, ma anche fornitura e installazione di automatismi di regolazione e di controllo, nonché le opere professionali per la documentazione tecnica necessaria ecc. Buone sono anche le notizie sul fronte cessione del credito e sconto in fattura per le spese sostenute nel 2020 e 2021.