Yuri Salvatore lancia il nuovo album:”Moderna libertà”

ormai l’attesa è terminata. uscirà domani, 20 luglio in tutti i negozi digitali, “Moderna libertà”, secondo album del musicista napoletano Yuri Salvatore(in arte Yuri). 14 brani in tutto tra cui la riproposizione di “Asia”, uno dei maggiori successi del cantautore social, e “Se il cuore non arriva”. brani già pubblicati nel precedente album. “Moderna libertà”è stato anticipato dall’omonimo singolo, e dalla cover “Ali di fepo”, rivisitazione della canzone scritta da Federico Salvatore e che Yuri, suo figlio ha riinterpretato in coppia con la giovane cantante Michela Belotti. nell’album, il giovane musicista di quartiere affronta temi ed esperienze concentrate soprattutto sul mondo virtuale e sulla sua immaginazione. dalla difesa delle ragazze di strada(nella traccia “Sugar babe”) al desiderio personale di scacciare via i problemi viaggiando con la fantasia(come racconta nel brano “Se andiamo a letto insieme”). non mancano goliardia ed autoironia(“L’antimusica”, brano con cui parte il viaggio nella moderna libertà di espressione del giovane musicista) “Yuri chi è”, traccia pop-parlata satirica dove Yuri si “intervista”, giocando col giornalismo senza risparmiare qualche suo ideale. ma anche la ballata “Napoli non siete voi”, è da scoprire. brano in cui Salvatore attacca ferocemente e “rinnega”la musica neomelodica napoletana;è il canto di un napoletano forse troppo orgoglioso di un glorioso patrimonio culturale del passato mai passato. continua il viaggio nella Moderna libertà con un monologo, “Questa giungla chiamata web”che l’artista ha dipinto con il suono di un pianoforte, e la dolcissima voce della giovane attrice Eleonora Lentini. “Questa giungla chiamata web”è un monologo di denuncia:un reale caso di bullismo, accaduto in un gruppo facebook. attraverso il toccante racconto di Eleonora, scopriamo la triste esperienza di un ragazzo disabile, sbeffeggiato dai leoni da tastiera.
si conclude l’album con “Lettera ad un sacerdote”. questa volta è Yuri a recitare lasciando spazio alla sua fantasia:la lettera è rigorosamente scritta e rivolta al personaggio della televisione più popolare “Don Matteo”. anche quì, il musicista non si tiene nulla e lancia la sua “frecciatina”ritenendo il prete dolce e buono della tv, “il più umano”di tutti.
oltre ad itunes, spotify, deezer, google play, e tutti gli altri negozi digitali, l’album da diversi giorni è già prenotabile su amazon