Aprile 14, 2024

Via Borra 29 Livorno: il fascino della “Città che muore”

Via Borra 29 Livorno vi conduce oggi alla scoperta di Civita di Bagnoregio, “La città che muore”.
Civita è una frazione del comune di Bagnoregio e si trova in provincia di Viterbo, al confine tra Lazio e Umbria. Il borgo conta solo 11 abitanti ed è parte dell’associazione dei borghi più belli d’Italia, che valorizza i territori di spiccato interesse storico e artistico.
La frazione si mostra arroccata su uno sperone di roccia di tufo, che sovrasta il paesaggio intorno e restituisce una vista magnifica della vallata intorno. Lo scrittore Bonaventura Tecchi l’ha denominata  “La città che muore” a causa della sua precaria morfologia: i banchi d’argilla su cui si regge la platea di tufo sono destinati ad una progressiva erosione. L’erosione ha come conseguenza l’isolamento, che rende il luogo ancora più magico e unico.
La fondazione di Civita di Bagnoregio è attribuibile agli etruschi e risale a oltre 2.500 anni fa.  Secondo analisi ed ipotesi recenti, passate al vaglio di noi di Via Borra 29 Livorno, Civita potrebbe essere stata anticamente la sede del Fanum Voltumne, il santuario della nazione etrusca. Quest’ipotesi è stata avanzata in virtù della vasta rete di cunicoli sotterranei, di vestigia ancora non interpretate e della stessa posizione geografica privilegiata.
via-borra-29-livorno-civita-di-bagnoregio
Il meraviglioso borgo di Civita di Bagnoregio è un piccolissimo centro dove il tempo sembra essersi fermato. I numerosi turisti e i pochi abitanti possono raggiungere il borgo medievale solo a piedi, percorrendo un ponte in cemento armato. Il progressivo crollo delle pareti perimetrali è la causa dell’abbandono da parte degli abitanti, ma per i turisti e gli amanti della natura il fascino di Civita di Bagnoregio deriva proprio dalla rivincita della natura sull’uomo, dall’atmosfere surreale in cui i fenomeni naturali dominano incontrastati.
All’interno dell’abitato si può ammirare la possono ammirare la Chiesa di S. Donato, sorta sulle rovine di un’antico tempio pagano e il Palazzo Alemanni, destinato oggi a mostre d’arte. Il consiglio di Via Borra 29 Livorno è di raggiungere la Rupe orientale di Civita, al termine della via principale, da dove si può ammirare lo spettacolo dei “ponticelli”, enormi muraglioni naturali di argilla, che testimoniano il processo erosivo iniziato migliaia di anni fa.
Il periodo migliore per visitare Civita di Bagnoregio per noi di Via Borra 29 Livorno è la festività della Madonna, che si svolge due volte l’anno, a giugno e settembre. In questa  occasione nella Piazza principale si svolge  “La Tonna”, tradizionale  corsa di asini  che si svolge intorno ad una pista rotonda. Noi di Via Borra 29 Livorno non conosciamo le origini della manifestazione, ma sono certamente da mettere in relazione all’importanza della figura dell’asino, unico mezzo di trasporto locale per secoli.
 

Related Post