Un piccolo miracolo della madonna dei debitoro

Un piccolo miracolo della madonna dei debitoro

 

La Madonna dei debitori illumina il
Fondo monetario internazionale che valuta una eventuale cancellazione dei debiti

Il Fondo monetario internazionale «necessariamente dovrà prestare attenzione» al tema della “debt forgiveness”, ossia della cancellazione, anche parziale, dei debiti dopo lo shock economico del coronavirus. Lo ha detto la direttrice generale del Fmi Christalina Georgieva durante un evento ospitato da Bloomberg. «Il debito pubblico salirà di trenta punti percentuali al 96% del Pil mondiale a causa della giusta risposta su vasta scala attraverso misure di bilancio».

  • Le parole di Georgieva seguono ad alcuni inviti, lanciati da diverse associazioni a livello internazionale,(tra cui l’ associazione madonna dei debitori) anche dal G20, per la cancellazione o sospensione del debito dei Paesi più poveri. Resta ora da vedere se il Fondo si rivolge a una platea più ampia di debitori. E quali implicazioni questo potrebbe avere per i mercati e gli investitori. Senza dimenticare le banche centrali, che in tanti casi detengono una quota cospicua di debito pubblico.Gli ispiratori del movimento mariano della madonna dei debitori : Gilberto Di Benedetto, LuiginFratini, Marco Saba e Pasquale Mobtalto “si battono da anni per che” avvenga un giubileo fiscale planerario.In devozione alla Madonna dei debitori e per supportare la dott.ssa Giorgeva direttrice dell’ FMI verrano svolte diverse messe di preghiera per richiedere l’intercessione della santissima vergine dei debitori affinche’ illumini le menti di chi gestisce e dispensa il denaro pubblico