Tutto quello che c’è da sapere sui recinti per conigli

 

I conigli sono tra esemplari più teneri e graziosi che esistano. Per questa motivazione, sono tra gli animali domestici più desiderati, anche perché sono di piccole dimensioni e non richiedono uno spazio eccessivo.

“Sono creature curiose, allegre e di miti pretese, richiedono solo un po’ di attenzione e un pizzico di sollecitudine verso le loro esigenze”.

Una delle loro necessità è il recinto per conigli, che non è altro che la loro casetta. È raccomandabile, quando se ne sta per acquistare una, prestare determinate accortezze e controllare che il prodotto sia di qualità elevata affinché si sentano sicuri, protetti e a proprio agio, nel luogo dove passano la maggior parte del loro tempo.

Le caratteristiche ideali del rifugio per conigli

Quando si analizzano i vari modelli di casette per conigli, è essenziale tenere sempre in considerazione la qualità: gli animali in questione hanno il bisogno di un posto dove vivere, che sia comodo, ampio a sufficienza per usufruire di un minimo di libertà e per potersi muovere un po’.

È conveniente scegliere gli accessori migliori, facendo un investimento iniziale maggiore, ma avendo la garanzia che il recinto duri a lungo nel tempo, senza il bisogno di eseguire delle manutenzioni o di doverlo cambiare, andando a spendere ulteriori soldi successivamente.

È importante che il materiale sia assolutamente resistente agli acari, alle termiti o ai parassiti, i quali possono arrecare molto fastidio. In aggiunta a ciò, non si deve alterare a causa di morsi o graffi, dato che essi amano mordicchiare qualsiasi cosa capiti davanti alla loro vista.

Una scelta ideale è l’hpl multistrato: è indistruttibile agli agenti esterni e non assorbe né liquidi né odori, il che garantisce un elevato livello d’igiene. Inoltre per quanto concerne la pulizia, è sufficiente utilizzare semplici detergenti per la casa.

Nei vari negozi specializzati è possibile trovare modelli che sono molto facili da montare senza la necessità di utilizzare alcun attrezzo grazie al meccanismo a incastro.

Se si è alla ricerca di un rifugio da esterno, l’hpl multistrato è perfetto, poiché si tratta di un materiale isolante termicamente, garantendo in questo modo il benessere dei conigli.

Nonostante il pelo, questi animali soffrono le temperature molto rigide e il clima rovente, per questo è consigliabile donargli una casetta accogliente, calda, che li protegga dalle intemperie ed eviti che si ammalino.

Le tipologie di ricinti

In commercio sono presenti diverse tipologie di rifugi che si adattano alle varie esigenze.

Vi sono i modelli “Indoor”, ovvero da interno, che sono perfetti per chi possiede un appartamento o semplicemente per chi decide di tenere questi simpatici animaletti prevalentemente dentro casa.

Ci sono anche quelli “Outdoor”, ovvero da esterno, ideali per chi ha la fortuna di godere di un giardino o di un terrazzo e per questo motivo sceglie di fare stare i conigli all’aria aperta.

Sono innumerevoli i materiali, i colori e le forme tra le quali sbizzarrirsi: ad esempio si può optare per un rifugio con il tetto e con solo una porticina per avere un maggiore riparo oppure per un semplice recinto, per farli respirare maggiormente.

Qualsiasi siano i gusti e le necessità, l’importante è che abbiano le caratteristiche elencate nel paragrafo precedente.