Traslochi Roma: come gestirli con bambini piccoli

Traslochi Roma: come gestirli con bambini piccoli

Gestire e organizzare un trasloco a Roma è di per sé un’operazione complicata, se a questo si aggiunge la presenza di bambini, lo stress può aumentare notevolmente. Il trasloco è un cambiamento radicale nella vita dei bambini per questo è necessario preparali per tempo evitando di trasmettere una sensazione di caos ma anzi coinvolgendoli nell’attività come fosse un gioco. Il risultato potrebbe addirittura essere divertente, per loro che impareranno ad aiutarvi giocando e per voi che potrete gestire le fasi del trasloco con maggiore serenità.

Parliamone insieme al dirigente della ditta di traslochi a Roma Bagaglini.

Traslochi Roma con i bambini: dialogo e gioco le armi vincenti

I bambini hanno bisogno di essere coinvolti per questo la prima cosa da fare è sicuramente informarli su tutto ciò che accadrà con il trasloco nella nuova casa. Portarli nel nuovo immobile, scatenare la loro fantasia rispetto ai giochi che potranno inventarsi, far prendere loro confidenza con i nuovi spazi, la loro cameretta o il giardino li avvolgerà in un clima di positività che non può altro che giovare alla buona riuscita delle operazioni di trasloco. Trasformare in gioco le fasi dell’imballaggio ad esempio, facendovi aiutare a prendere gli scatoloni, sistemare le loro cose, fare dei disegni da incollare sugli scatoloni per ricordarne il contenuto, può farli sentire importanti e grandi.

Se vi spostate in un quartiere completamente nuovo come spesso accade nei traslochi a Roma, è una buona idea permettere loro di esplorarlo, scoprire parchi, zone di intrattenimento, la nuova scuola, il nuovo vicinato. Non bisogna però dimenticarsi di dare ai bambini anche il tempo di salutare il vecchio quartiere: essere troppo frettolosi e imporgli un cambiamento del genere in pochi giorni potrebbe complicare la loro capacità d’adattamento. Al contrario accompagnarli a lasciare il posto in cui sono cresciuti e dove ci sono i loro amichetti, può dimostrarsi utile anche per insegnare loro come gestire i cambiamenti anche dal punto di vista emotivo.

Il giorno del trasloco

La giornata prescelta per effettuare il trasloco è molto faticosa e richiede molta concentrazione. Già nei giorni precedenti, ad esempio nei momenti in cui vi dedicate alla pulizia di vecchi e nuovi spazi, sarebbe opportuno lasciare fuori i bambini. Ma è soprattutto il giorno del trasloco che la cosa migliore che potete fare è affidare i bimbi ai nonni o ad una babysitter in modo da potervi dedicare completamente alla sistemazione della nuova abitazione senza rischio per loro sicurezza. In ogni caso è sicuramente la vostra serenità ad incidere più di tutto sulla percezione che i bambini avranno di questo importante cambiamento.

Per i tuoi traslochi a Roma senza preoccupazioni affidati a Bagaglini!