Giugno 12, 2024

Comunicato Stampa

Sicurezza sul lavoro: registri per valorizzare le competenze

L’importanza di attestare la qualità di formatori alla sicurezza, responsabili del servizio di prevenzione e protezione, coordinatori della sicurezza nei cantieri e istruttori per le attrezzature di lavoro.

 
Se quasi 17 milioni di occupati (dati Istat) percepiscono nello svolgimento del proprio lavoro la presenza di almeno un fattore di rischio per la salute, è evidente che ci sono ancora grandi margini di miglioramento delle strategie di prevenzione messe in atto nelle aziende.
E per migliorare la tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e diminuire il numero di incidenti, di malattie professionali o di esposizione ai rischi, è necessario poter garantire anche la qualità degli operatori della sicurezza attivi nelle aziende.
 
E proprio per permettere una reale qualificazione degli operatori, l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) – in relazione al riconoscimento operato dalla Legge n. 4 del 14 gennaio 2013 sulle Associazioni professionali – ha creato 4 diversi Registri Professionali (RpA).
Infatti la legge 4/2013 ha permesso ad alcune categorie di professionisti di riunirsi in associazioni riconosciute dal Ministero dello Sviluppo Economico per tutelare i consumatori, promuovere la conoscibilità e garantire la trasparenza e la qualità dei servizi professionali.
 
Con l’obiettivo di valorizzare le competenze e garantire il rispetto delle regole deontologiche a tutela dei consumatori e dei professionisti, l’Associazione AiFOS può attestare la qualità dei propri iscritti inserendoli nei seguenti registri professionali:
 
formatori della salute e sicurezza: professionisti in possesso di competenze utili a gestire il processo educativo in materia di sicurezza sul lavoro – con riferimento al Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (D. Lgs. 81/2008 e s.m.i.) e al Decreto interministeriale del 6 marzo 2013 – e che possono dimostrare in modo documentato una consolidata esperienza, in forma continuativa, in qualità di docente-formatore, presso o per conto di Organizzazioni pubbliche e/o private;
 
responsabili del servizio di prevenzione e protezione (RSPP): persone in possesso di competenze, capacità, conoscenze e requisiti professionali utili e necessari per coordinare il Servizio di Prevenzione e Protezione (riferimento: art. 32 del D. Lgs. 81/2008 e Accordo Stato- Regioni 26 gennaio 2006 e s.m.i.);
 
coordinatori della sicurezza nei cantieri: persone in possesso di competenze in riferimento alla gestione della sicurezza dei cantieri edili temporanei e mobili e delle competenze per il coordinamento della sicurezza durante la progettazione e l’esecuzione dell’opera (riferimento: articoli 91, 92 e 98 e allegato XIV del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i.) e che possono dimostrare in modo documentato una consolidata esperienza, in forma continuativa, in qualità di coordinatore;
 
istruttori macchine e attrezzature di lavoro (registro in via di attivazione): operatori con esperienza professionale pratica nelle tecniche dell’utilizzazione delle attrezzature di lavoro con competenze nella trasmissione dei saperi (riferimento Accordo Stato-Regioni 22 febbraio 2012).
 
Come entrare a far parte del registro professionale?
 
Innanzitutto è necessario essere socio AiFOS e richiedere l’iscrizione a uno dei registri. Successivamente l’ufficio preposto effettua un’analisi dei documenti presentati dal candidato e ne attesta la rispondenza ai requisiti di legge. Dopo questa fase di verifica, e al di là di eventuali esoneri per chi ha già svolto esami di qualificazione AiFOS, avviene una valutazione con colloqui in presenza per approfondire e verificare le informazioni fornite e accertare il possesso delle conoscenze tecniche, delle competenze sui riferimenti normativi e sulle metodologie e tecniche applicative. E, in caso di esito positivo della valutazione, viene rilasciata al socio l’Attestazione di Qualità e Qualificazione Professionale ed il suo nominativo viene inserito nell’apposito Registro pubblicato sul sito internet dell’Associazione.
 
Ricordiamo che le associazioni professionali riconosciute dalla legge 4/2013 non hanno vincoli di rappresentanza esclusiva (possono esistere più associazioni per la stessa attività professionale), né scopo di lucro. E hanno il dovere di promuovere la formazione permanente dei propri iscritti, adottare un codice di condotta e vigilare anche sulla condotta professionale dei propri associati.
 
Questa legge e questo riconoscimento sono dunque un’importante occasione di chiarezza e trasparenza per migliorare e garantire la qualità di chi lavora nel mondo della sicurezza. Un’occasione che è stata colta – come ricorda Francesco Naviglio, Segretario Generale di AiFOS – già da “centinaia di iscritti che svolgeranno la propria attività con competenze accertate e potranno utilizzare l’iscrizione ai registri come fattore di vantaggio competitivo e professionale”.
 
 
Il link per ulteriori approfondimenti sui Registri Professionali AiFOS:
http://aifos.org/section/associazione/associazione_interno/cosa_sono_registri_professionali
 
 
Per informazioni:
Sede nazionale AiFOS: via Branze, 45 – 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia tel.030.6595031 – fax 030.6595040 www.aifos.itregistri@aifos.it
 
 
09 luglio 2015
 
Ufficio Stampa di AiFOS
ufficiostampa@aifos.it
http://www.aifos.it/

Related Post