Giugno 16, 2024

Sabato 21 marzo Wendy D.Lewis sul palco del Dejavu

Nel locale di Pozzuoli la serata “Late Bloomer” con l’artista statunitense special guest dei concerti di Mario Biondi
«E ci ritroviamo in alto mare, in alto mare, per poi lasciarci andare…». Sua è la cover più famosa di “Alto Mare” e la voce inconfondibile che l’ha accompagnata su tantissimi palchi, in locali, palazzetti, teatri e discoteche. Cantante, compositrice, autrice e donna di spettacolo, Wendy D.Lewis non è una straniera dello stage, ma un’artista a tutto tondo e sabato a partire dalle ore 21 salirà sul palco del Dejavu di Pozzuoli per un concerto gratuito.
Nata negli Stati Uniti, nella provincia della città del blues, gospel e house, Wendy D.Lewis è cresciuta respirando la musica di Chicago
Dal jazz club, all’orchestra hall, Wendy ha una conoscenza della musica immensa, spaziando dal blues, alla lirica, al jazz, al musical e tutta la musica americana.
Con una voce elegante e calda, Wendy esprime la sua anima con un’esplosione di emozioni.
Nei festival internazionali, ha condiviso il palco con artisti storici come Earth Wind and Fire, Al Jarreau, Maceo Parker, Dianne Reeves,Tuck and Patty e Herbie Hancock.
È co-compositrice e cantante principale del gruppo italiano Jestofunk, sul loro cd “Seventy Miles from Philadelphia”.
Nei festival internazionali ha condiviso il palco con artisti storici come: Eart wind&fire, Diane Reeves, Al Jarreau, Harbie Goins, Harbie Hancock e con Mario Biondi come special guest 2008/2009/2010.
È stata scelta per cantare in un concerto per il Papa Ratzinger in Bari, Italia-Maggio 2005. Wendy ha fatto il suo debutto cinematografico nel’ultimo film di Carlo Verdone, “Il Mio Miglior Nemico”, uscito a Marzo 2006.
Tra i CD in cui Wendy figura citiamo: “MTV Lounge Volume V”-2003; Jestofunk, “Seventy Miles from Philadelphia”; Supperclub Compilation VI”; Montecarlo Nights Compilation 2005; 2Black,”Wavs Of Luv”(In Alto Mare), Kenny Carpenter, “Free Me Fom My Freedom”; Bini e Martini,”Every Woman”.
Wendy si presenta accompagnata da una band di 4 elementi oppure di 7 elementi e presenta un repertorio di musica Jazz – soul-funky includendo brani di Alicia Keys, Tina Turner, Dionne Warwick ma anche brani reinterpretati in chiave soul quali Autumn Leaves.
“Life is everything”, è l’ultimo singolo di Mario Biondi, che ha anticipato l’album “Duet”. Un doppio cd da cui è già stato estratto il successo dell’estate passata “My Girl”, quinto lavoro in studio per Mario Biondi.
Una canzone cantata in coppia con Wendy Lewis, cantante americana che già da tempo lavora con Biondi come special guest e anche autrice del brano. Continuano, dunque, al Dejavu’ Club, dopo i concerti del mese di febbraio, le esibizioni dei big della musica nati all’ombra del Vesuvio e non solo. A febbraio si sono esibiti, infatti, Gianluca Pocci e il suo “Laboratorio”, Marcello Coleman, Cristina D’Avena e James Senese, tra gli altri, questo mese, invece, hanno calcato il palco Frank Tellina, Um Trio e Tonya. Sarà poi la volta degli Otto Ohm, la band nata nel 1997 che si esibirà ad aprile, e di Ciccio Merolla, Marcello Coleman e Zaira che canteranno a fine mese. Il tutto in un altro mese di grandi concerti al locale di via Campi Flegrei, 1, che da anni si distingue dalle altre location per la passione e la dedizione che lo staff e la direzione artistica mettono a disposizione dei clienti. A due passi dalla Solfatara, tra zone garden relax e le sue rooms, il Dejavu’ Club offre serate all’insegna di musica dal vivo di band famose ed emergenti del panorama nazionale ed internazionale accompagnati da gustosi taglieri di prodotti tipici con una vasta selezione di vini per poi essere accompagnati nel post serata dai nostri djset.
Per info e prenotazioni:
Dejavù via Campi Flegrei, 1
081 5265902
388.7387532
www.dejavupozzuoli.com
www.facebook.com/pages/Dejavu-Pozzuoli/
Ufficio stampa e comunicazione
Informanight press office
 
 
21 marzo

Related Post