Rita Busalacchi e le sue

Rita Busalacchi e le sue

Rita Busalacchi Classe 1984, palermitana doc, è stata eletta pasticcera emergente 2018 dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani. Con una laurea in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche è sorprendentemente una delle migliori pastry chef italiane.

Oggi 10 dicembre 2019 presso lo showroom di Casolaro la maestra pastry chef ha presentato in anteprima assoluta il suo primo libro di ricette “Emozioni”. In un’intervista rilasciata prima dell’ evento Rita Busalacchi ha raccontato come è stata travolta dalla passione per la pasticceria.

«Sono una persona molto attiva e ho sempre coltivato le mie passioni dalla danza alla chimica fino ad arrivare alla pasticceria. Dopo essermi laureata in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche ho deciso di studiare pasticceria e mi sono iscritta alla Boscolo Etoile Academy. Qui ho avuto uno degli incontri più segnanti della mia carriera conoscendo Luca Montersino. Un altro step fondamentale per la mia crescita professionale è stata l’ esperienza al laboratorio di Pierre Hermè e Christophe Michalak. Anche se è stata un’ esperienza dura, soprattutto all’ inizio, mi ha fatto capire il mio vero valore come pasticcera. E’ stato un percoso di sacrifci, forza di volontà e passione che mi ha permesso di raggiungere i miei obbiettivi. Non so cosa mi riserva il futuro ma penso sia fondamentale coltivare le proprie passioni.»

D.: «Avresti mai immaginato di presentare un libro tutto tuo? Come ti senti al riguardo?»

R.:«Sono molto emozionata! Non avrei mai pensato di pubblicare una raccolta di ricette tutta mia. L’ idea di scrivere un libro è nata dalla necessità di raccogliere tutte le mie creazioni, da quelle casalinghe a quelle più professionali, in seguito al forte interesse e alle numerose richieste ricevute.»

D.:«Qual è la ricetta a cui ti senti particolarmente legata?»

R.:«Sicuramente è il Dolce Pistacchio: una base di biscuit al pistacchio, con una gelèe di lamponi e una superlativa crema diplomatica alla vaniglia. Questa ricetta l’ ho voluta dedicare ai miei maestri pasticcieri francesi.»

D.:«C’ è un messaggio che vorresti mandare ai giovani che si affacciano per la prima volta al mondo della pasticceria?»

R.: «Un consiglio ai giovani e agli appassionati: abbiate sempre voglia e mai fretta. É importante dare tempo al tempo vivere ogni esperienza in maniera positiva e costruttiva.»

Intervista completa con la presentazione del libro disponibile sul canale Facebook di Casolaro Hotellerie Spa. https://www.facebook.com/casolarohotellerie/

Per acquistare il libro:https://bit.ly/35VDnmERita Busalacchi e le sue "Emozioni" in anteprima da Casolaro al Cis di Nola