Aprile 18, 2024

Ha un ROI pari al 53% (dato 2014) e rimane strumento strategico di marketing non solo nelle grandi aziende ma anche in PMI e Startup. Aumentano anche i tassi di apertura di email e le conversioni, segno che questo strumento, dato più volte per morto è ben lontano dal vedere la sua fine. Aumentare le vendite, ottenere nuovi clienti, rafforzare la relazione con i clienti esistenti, incrementare il traffico sul sito… sono solo alcuni degli obiettivi che si possono raggiungere con una strategia di email marketing mirata.
Ecco quindi alcuni consigli per creare l’email di successo.
Usare titoli brevi che vanno dritti al punto: il soggetto della mail deve contenere tra le 6 e le 10 parole ma titoli brevissimi (28 – 39 caratteri) portano ai tassi d’apertura maggiori. Questo è ancora più importante se si considera la lettura da mobile e il poco spazio di visualizzazione a disposizione.
Evita di usare le spam word nel soggetto della tua mail: un esempio? Offerta, gratis, sconto. Evita anche i caratteri speciali come punti esclamativi e la ripetizione delle parole. Dai invece la preferenza a parole come vantaggio, beneficio che sottolineano quello che il potenziale cliente potrà ottenere.
Ecco due esempi di soggetti a basso tasso di apertura:
Ultimi giorni: sconto extra del 15%
10 idee regalo sotto i 15 euro
Altri consigli?

  1. Usa l’HTML per i pulsanti della call to action e dimentica le immagini, raramente visualizzate e bloccate dai filtri antispam.
  2. Scegli bene il testo del tuo pulsante: “Risolvi il tuo problema” ha un tasso di apertura del 77% superiore a “Scopri di più”. La stessa cosa con “Comincia” rispetto a “Guarda come funziona”.
  3. Rendi difficile dire di no a un’offerta speciale, un contenuto interessante, un premio immediato. Scopri cosa si aspetta il tuo cliente e offri questo.

La domanda che tutti si pongono è poi quando e quanto postare. Testa, testa e testa dimenticando i weekend e il venerdì pomeriggio. E per quanto riguarda la frequenza? Io consiglio una mail alla settimana ricca di contenuti aggiornati e novità dall’azienda.
Infine crea email ottimizzate per la lettura da mobile: le persone tra i 35 e i 44 anni e gli utenti con più di 55 anni passano 3,5 ore al giorno guardando smartphone e tablet.
Ultimissimo consiglio: integra la tua campagna di email marketing con i social media e offri contenuti gratuiti. Riuscirai a creare un messaggio davvero virale sul web!

Related Post