Protesi anca e ginocchio Siracusa Clinica Villa Rizzo

Protesi anca e ginocchio Siracusa Clinica Villa Rizzo

Protesi anca e ginocchio Siracusa

Protesi anca e ginocchio Siracusa Clinica Villa Rizzo

Patologie dell’anca e del ginocchio:
L’Unità operativa del  nostro Centro diretta dal Dott. Roberto Varsalona si occupa inoltre della diagnosi e del trattamento delle patologie che riguardano le due maggiori articolazioni sottoposte al carico.
La missione dell’equipe del Dott. Roberto Varsalona è curarle e quando possibile prevenirle.
Il Dott. Roberto Varsalona è particolarmente esperto nella Chirurgia articolare mini invasiva, sia essa  a “ cielo chiuso” cioè artroscopia (eseguita con l’ausilio di microtelecamera), sia a “cielo aperto” o protesica.

Protesi anca e ginocchio Siracusa

Nelle patologie del ginocchio:
l’equipe pratica regolarmente,in caso di traumi sportivi,riparazioni meniscali e ricostruzioni legamentose .
In caso di artrosi conclamata il Dott. Roberto Varsalona esegue protesi totali mini invasive (sia protesi  monocompartimentali mediali, laterali o femoro-rotulee , isolate o combinate,che in casi ben selezionati di patologie bilaterali li esegue bilateralmente).
Nei casi di complicanze infettive o meccaniche l’equipe effettua presso il nostro Centro revisioni di protesi fino ai casi più complessi.

Protesi anca e ginocchio Siracusa

Protesi anca e ginocchio Siracusa

Nelle patologie dell’anca:
l’equipe del Dott. Roberto Varsalona esegue dalle Osteotomie correttive alle Artroscopie nei pazienti con piccole o medie patologie.
Quando la sostituzione dell’articolazione diventa necessaria si applicano artroprotesi totali mini invasive di primo impianto,singole o bilaterali simultaneamente. Inoltre per garantire un’adeguata qualità di vita in soggetti con protesi obsolete o usurate l’equipe esegue revisioni protesiche.

Chirurgia del piede
L’alluce valgo è una deformità del 1° dito del piede e in particolare del metatarso, l’osso lungo che precede le falangi, cioè le ossa che formano lo scheletro delle dita dei piedi.
La comparsa del disturbo è subdola, perché è caratterizzata da un dolore intenso, che può attenuarsi per poi ripresentarsi in seguito, mentre la deformità del dito si manifesta soltanto in una fase avanzata della malattia.

Sintomatologia:
L’alluce valgo si annuncia inizialmente sotto forma di una piccola sporgenza infiammata circostante l’epifisi (testa) del 1° metatarso, soprattutto dopo un prolungato attrito contro la tomaia della scarpa scatenando la nota borsite.

Cause alluce valgo congenito:
Quando la testa metatarsale, (l’ultima parte del metatarso che si articola con la base della falange) è tonda oppure possono incidere ben altri fattori: Familiari:
per esempio il cosiddetto piede egizio (l’alluce è più lungo delle altre dita)
Anatomici:
legati all’anatomia stessa del piede
Alluce valgo acquisito:
La causa principale di un alluce valgo acquisito è legata all’uso di calzature scomode, come scarpe a punta stretta con tacchi alti, perché provocano una pressione eccessiva sulle dita, che fa spostare sia l’alluce sia il mignolo verso la parte interna del piede, in questo modo, le altre dita risultano schiacciate.
Queste pressioni aumentano ancora di più quando le scarpe hanno il tacco alto, perché tutto il peso del corpo si sposta automaticamente verso la parte anteriore del piede.
Anche l’uso di scarpe molto rigide può impedire la naturale flessione delle dita quando si cammina, perché la muscolatura del piede si indebolisce, facilitando la comparsa di alterazioni.

Prevenzione:
– Attenzione alle scarpe che si usano poiché possono provocare danni e disturbi irreversibili;
– Podologo recarsi da un buon podologo, aiuta senz’altro a vivere meglio;
– Usare scarpe comode, tomaia in morbida pelle e con la punta del cappellotto larga, con un tacco che non superi i 4 cm