Premio Universolibero 2020, arriva Zero K di Don Delillo

Premio Universolibero 2020, arriva Zero K di Don Delillo

 

Al premio letterario Universolibero 2020 continuano ad arrivare nuove proposte di letture. La cosa ci riempie di orgoglio. E, come già segnalato, notiamo con piacere che vi è una presenza imponente di testi legati a un pubblico molto giovane. Il nuovo arrivo è Zero K, dello straordinario Don Delillo. Leggere è una delle attività ricreative riconosciute da chiunque. Non ci sono preclusioni di alcun tipo, che sia al mare, in montagna o in città, il nostro tempo assume più valore con un buon libro fra le mani.  A seguire trovate i titoli che, ne siamo sicuri, passeranno fra le vostre mani per tutta l’estate 2020. E anche oltre. Buona lettura e votate attraverso le nostre testate online il romanzo che più vi ha appassionato.  (Chitarre20 – Big Moon – Cantautori) – etc.

1 – Isolament(e)o di Nicole Rossi. “Quella rabbia che per anni mi aveva incendiato l’anima, ora avevo imparato a usarla per riscaldare la mia vita. Mi sentivo, dopo tanti anni da LOSER, una LOVER completa”. Il libro di una sognatrice che non stacca mai i piedi da terra.

2 – Ma grande come il mare. Il romanzo di Amici ispirato alla Bohème di Alfonso SignoriniRudy è un cantante lirico tanto bravo quanto determinato, il candidato alla vittoria del talent show più importante d’Italia. Ma un giorno, rimasto per caso da solo, incontra Mimì, cantante dell’altra squadra, e se ne innamora perdutamente. Accanto a lei depone la corazza e si riscopre fragile, fallibile, perché è costretto ad ammettere che ci sono cose che non può controllare.

3 – La compagnia del Cigno. Storia di un’amicizia favolosa di Rai Libri. Passione, determinazione, disciplina e dedizione. Matteo, Barbara, Domenico, Sara, Robbo, Sofia e Rosario, i protagonisti della Compagnia del Cigno, sanno che solo così potranno primeggiare nel liceo musicale e conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Ma ognuno di loro ha una storia personale: intimo, sociale, tenero o triste che sia, ogni racconto rivela l’intensità e la freschezza dell’adolescenza, un amore smisurato per la musica e lo sguardo fiducioso verso il futuro.

4 – Nemmeno il tempo di un abbraccio, di Mimmo Parisi. È il PRIMO romanzo pubblicato e ambientato al tempo del coronavirus. Stella ha 16 anni, va a scuola e ha un fratello che gira in Ferrari. Dal balcone della sua villa, mentre i Tg parlano continuamente di ‘emergenza virus’, conosce Nico che somiglia a Cole Sprouse e ha un fratello che gira con la bici. Lui ha una patologia oculare. Quando il 3 giugno il cancello del lockdown si apre cigolando su tutta l’Italia, Nico aspetta finalmente, ma inutilmente, Stella per la loro prima passeggiata insiemeUn romanzo che leggerete tutto di un fiato.

5 – Il Collegio 1982, di Rai Libri. Dall’omonimo reality sulla scuola d’altri tempi un libro sui protagonisti della nuova edizione. In una cornice grafica e colorata tutte le storie dei loro beniamini, le curiosità, i retroscena, le notizie inedite.

6 – Questa è l’America – Storie per capire il presente degli Stati Uniti e il nostro futuro di Francesco Costa. Un messaggio molto importante in questo periodo storico in cui non si fa altro che parlare di razzismo e del movimento Black Lives Matter.

7 – Naked. Tutto quello che non avete mai visto di Benji e Fede. Noi due. La nostra storia, senza filtri. Il futuro, tutto da scrivere. Una fine. Un nuovo inizio.
“Dopo aver letto questo libro capirete che la nostra storia è stata bellissima, speciale, irripetibile ma anche intensa e faticosa. «Non so come fate a fare questa vita», ci dicono qualche volta gli amici.

8 – Zero K, di Don Delillo. Il padre di Jeffrey Lockhart, Ross, è un magnate della finanza sulla sessantina, con una moglie piú giovane, Artis Martineau, gravemente malata. Ross è uno dei finanziatori di Convergence, un’azienda tecnologica con una futuristica sede ultrasegreta nel deserto del Kazakistan. Attraverso le ricerche biomediche e le nuove tecnologie informatiche, a Convergence possono conservare i corpi e le coscienze fino al giorno in cui la medicina potrà guarire ogni malattia.