Pierroberto Folgiero: Fincantieri vara la “Viking Saturn”, l’AD in visita al cantiere di Ancona

Pierroberto Folgiero: Fincantieri vara la “Viking Saturn”, l’AD in visita al cantiere di Ancona

“Le infrastrutture come i cantieri creano occupazione e Pil. Noi ci lavoreremo e ci crediamo”: la vision dell’AD di Fincantieri Pierroberto Folgiero, intervenuto lo scorso 23 giugno al varo della “Viking Saturn”.

Pierroberto Folgiero

Fincantieri punta su innovazione green e digitale: l’AD Pierroberto Folgiero al varo della “Viking Saturn”

È stata varata lo scorso 23 giugno ad Ancona la “Viking Saturn”, decima nave da crociera di Fincantieri per la società armatrice Viking. Presenti alla cerimonia l’AD di Fincantieri Pierroberto Folgiero e l’armatore della finlandese Viking Torstein Hagen. La nave, con una stazza di 47.800 tonnellate lorde, si posizionerà nel segmento di mercato di unità di piccole dimensioni come le unità gemelle: dotata di 465 cabine, potrà ospitare a bordo 930 passeggeri. Le navi Viking sono progettate secondo le più recenti normative in tema di navigazione e fornite dei più moderni sistemi di sicurezza, compreso il “safe return to port”: dispongono inoltre di motori ad alta efficienza, idrodinamica e carena ottimizzate con conseguente abbattimento dei consumi e sistemi che riducono al minimo l’inquinamento dei gas di scarico e che soddisfano le più severe normative ambientali. Non a caso proprio nelle scorse settimane l’AD Pierroberto Folgiero, nel delineare la Fincantieri del futuro, aveva espressamente ribadito l’intenzione di investire sempre più su innovazione green e digitale.

Pierroberto Folgiero: l’AD di Fincantieri traccia le linee di sviluppo per il cantiere di Ancona

Ha le idee chiare l’AD di Fincantieri Pierroberto Folgiero: “Questo cantiere ha la possibilità di essere ingrandito e sarà il cuore della strategia sulle navi di lusso”. Lo ha assicurato a margine della cerimonia per il varo della “Viking Saturn”. L’AD ha parlato di “belle performance e tanto futuro” per il cantiere di Ancona: “Penso che nel prossimo ciclo industriale di questo Paese le infrastrutture siano importanti e i fondi per le infrastrutture ci saranno. Far accadere le cose è un esercizio di concertazione, non bastano le risorse, bisogna scaricarle a terra”. L’AD Pierroberto Folgiero ha quindi sottolineato il valore di infrastrutture e cantieri nel creare occupazione e Pil: “Noi ci lavoreremo e ci crediamo. Pensiamo che nei prossimi anni le filiere nazionali, soprattutto sui settori strategici saranno fondamentali, certo che per tenere forti queste filiere, come quelle della cantieristica civile e militare, c’è bisogno di fare investimenti che significano occupazione. È una bella storia”.