Parte il progetto “FNM Plastic FREE”

Parte il progetto “FNM Plastic FREE”

Sostituzione di bicchieri e palette, 2 tonnellate in meno di prodotto monouso

Borracce in Tritan e caraffe di vetro nelle sale riunioni al posto delle bottiglie

Milano, 08 ottobre 2019 – Prende il via il progetto “FNM Plastic FREE”, l’iniziativa volta a ridurre il consumo di plastica monouso all’interno delle sedi e degli uffici del Gruppo FNM grazie a buone pratiche che coinvolgono la vita quotidiana dei dipendenti.

LA PRIMA FASE – La prima fase dell’iniziativa prevede – in tutte le sedi e gli uffici delle società del Gruppo FNM[1] – la sostituzione di bicchieri e palette di plastica nei distributori automatici di bevande con bicchieri di carta e palette bio. Verranno in questo modo eliminati in un anno più di 1 milione di prodotti di plastica monouso, pari a circa 2 tonnellate. Inoltre, tutti i dipendenti di FNM S.p.A. riceveranno una borraccia personalizzata in Tritan (nuovo materiale polimerico riciclabile e privo di componenti dannose come i bisfenoli) e nelle sale riunioni le bottiglie di plastica saranno sostituite da caraffe in vetro.

LA PROSECUZIONE – Il progetto proseguirà l’anno prossimo con l’installazione di erogatori di acqua filtrata collegati alla rete idrica di Milano cui si aggiungerà la sostituzione delle cialde di caffè tradizionali con quelle compostabili e l’eliminazione delle bottigliette di plastica nei distributori automatici.

LA SOSTENIBILITÀ DI FNM – Il progetto “FNM Plastic FREE” si inserisce nell’ambito dell’impegno del Gruppo FNM per la sostenibilità, considerata come un fattore centrale per lo sviluppo del business. Lo dimostrano varie iniziative. Tra le ultime e più importanti, il rinnovamento delle flotte dei mezzi e l’efficientamento energetico delle strutture nel corso del 2018. La firma degli accordi quadro e dei contratti applicativi con Hitachi Rail Italy Spa – per la fornitura dei treni ad Alta capacità – e con Stadler – per la fornitura dei treni diesel elettrici permetterà di rinnovare il parco rotabile con mezzi che garantiscono una riduzione del 30% dei consumi di energia elettrica e di carburante utilizzando materiali innovativi con elevati tassi di riutilizzo (più del 93%).

RIDUZIONE EMISSIONI E CONSUMI – Il servizio di car sharing ecologico di E-Vai, che consente il risparmio di CO2 grazie all’utilizzo di vetture elettriche, è stato potenziato con l’acquisto di 134 nuove auto iniziato a fine 2018 e che verrà concluso nel 2019. L’utilizzo di bus più ecologici nella flotta di FNM Autoservizi ha permesso di ridurre del 26% le emissioni di particolato e del 17% di ossidi di azoto. Sul fronte dell’efficientamento energetico, il Gruppo ha ridotto del 19,5% i consumi di gasolio per il riscaldamento di impianti e di uffici mentre è calato del 2,6% il consumo dell’energia elettrica nello stabile di Cadorna.

[1] Cadorna, Saronno Diaz, Saronno Stazione, Saronno Milano, Canzo Stazione, Como Stazione, Varese Stazione, Busto Arsizio, Tradate, Solbiate, Seveso Mazzini, Saronno Luini, Saronno Gorizia, Novate Spadolini, Novate Stazione, Laveno Stazione, Bovisa Alfieri, Bovisa Mariani, Milano Affori, Iseo via Roma, Garbagnate M.se, Novara Stazione, Camnago Lentate, Cadorna (E-Vai e biglietteria piano terra).

FNM è il principale Gruppo integrato nel trasporto e nella mobilità in Lombardia. Rappresenta il più importante investitore non statale italiano del settore. FNM S.p.A. è una società per azioni quotata in Borsa dal 1926. L’azionista di maggioranza è Regione Lombardia, che detiene il 57,57% del pacchetto azionario. FNM S.p.A. svolge funzioni di direzione e coordinamento strategico-operativo per tutte le società controllate. Opera nell’ambito del trasporto pubblico locale su ferro attraverso FERROVIENORD (controllata al 100%), NORD_ING (FNM 20%, FERROVIENORD 80%) e Trenord (50%); nel trasporto pubblico su gomma attraverso FNM Autoservizi (100%), Omnibus Partecipazioni (50%), ATV (50%) e La Linea (51%); nel trasporto merci su ferro con DB Cargo Italia (40%), FuoriMuro (49%), Locoitalia (51%) e Malpensa Intermodale (100%); nella mobilità sostenibile con il car sharing elettrico E-Vai (100%); nell’ICT con NordCom (58%); nel settore energia con Nord Energia (60%).